air-polishing impianti dentali perimplantite

Pianificazione e ceratura per protesi su impianti dentali

Il trattamento riabilitativo implantoprotesico non può prescindere, come del resto la protesi su elementi naturali, da un accurato esame parodontale e da un’eventuale successiva...
implantologia computer guidata

Implantologia computer guidata flapless: risultati a 1-4 anni

Praticamente tutti protocolli di chirurgia guidata permettono di portare a termine la procedura senza elevare un lembo. Lo studio comparativo qui presentato valuta il...

L’uso di impianti angolati nei mascellari fortemente atrofici

Una delle pratiche ad oggi più note e discusse in ambito odontoiatrico, anche in ragione del suo impatto commerciale, è la All-on-4®. L'espressione “All-on-4®”...
DM_il dentista moderno_Fattori di rischio nel fallimento a breve termine in implantologia

Frequenza e tipologia delle complicanze implantari

Le riabilitazioni implanto-protesiche vengono legittimamente indicate come sicure, anche sul lungo termine. Lo studio retrospettivo qui illustrato valuta l’andamento delle complicanze a lungo termine in un campione di pazienti implantari svedesi e incrocia anche i dati con quello della soddisfazione riguardo al trattamento.
estione_innesto_osso_autologo_matteo_chiapasco

Gestione dell’innesto autologo a blocco di Matteo Chiapasco

Questo mese ti presentiamo la lezione chirurgica del Dott. Matteo Chiapasco sulla Gestione dell’innesto autologo a blocco. Si tratta di una disamina approfondita sulla scelta...
isq_stabilità implantare_

Significato clinico del valore ISQ in implantologia

Il quoziente di stabilità implantare è un parametro rilevabile in maniera atraumatica, indicativo della stabilità meccanica dell’impianto e predittivo dell’outcome clinico della riabilitazione. Il presente articolo ripropone alcuni aspetti analizzati da una più ampia revisione della letteratura, fornendo spunti per soppesare il dato in senso clinico, in riferimento a diversi altri elementi in grado di influire sulla rilevazione stessa.
DM_il dentista moderno_Split Crest Technique con impianti immediati

Tasso di sopravvivenza e di successo negli impianti post-estrattivi in regione molare

Il posizionamento immediato dell’impianto nell’alveolo estrattivo in regione molare risulta una tecnica ad alta predicibilità, con elevata sopravvivenza e successo e con minima perdita di osso marginale.
implantologia a carico immediato

Complicanze dell’implantologia a carico immediato in chirurgia guidata

Se è vero che l'atto chirurgico risulta, di per sé, facilitato, è giusto chiedersi in che misura vengano limitate le problematiche a carico degli...
Metodiche di decontaminazione delle superfici implantari

Metodiche di decontaminazione delle superfici implantari: risultati di uno studio in vitro

L'esplosione della pratica implantare degli ultimi anni ha drasticamente migliorato l'approccio riabilitativo delle diverse forme di edentulia. Dall'altra parte, è sempre importante sottolineare che i trattamenti implantoprotesici, pur soggetti a tassi di successo e di sopravvivenza ampiamente soddisfacenti, richiedono controllo e manutenzione regolari.
DM_il-dentista-modermo_antibioticii_terapie antibiotiche

Attitudini alla terapia antibiotica da parte di implantologi italiani

Uno studio osservazionale cross-sectional ha sondato l'attitudine alla profilassi antibiotica in chirurgia implantare tra professionisti italiani. Obiettivo secondario era stabilire molecole e relative posologie più comunemente impiegate, nell'ottica di lavorare su un consenso e una raccomandazione clinica.
implantologia a carico immediato

Gestione difetti dell’estetica rosa in implanto-protesi

Estetica rosa: per quanto riguarda la fase terapeutica, le opzioni descritte solo in caso di impianto singolo sono molte. L'albero decisionale descritto ne considera 4.
DM_il dentista moderno_Fattori di rischio nel fallimento a breve termine in implantologia

Fattori di rischio nel fallimento a breve termine in implantologia

Il danno cronico progressivo non costituisce il solo modello di patologia che porta a fallimento di un impianto. Sono infatti contemplate complicanze che portano al fallimento a breve termine. Analogamente ai quadri long-term, le definizioni eziopatologiche sono di tipo multifattoriale.
DM_il-dentista-moderno_La-posizione-dell’impianto-è-un-fattore-di-rischio-per-la-perimplantite.jpg

Verso un nuovo modello eziopatogenetico e terapeutico per la perimplantite 

Su queste stesse pagine sono state ampiamente considerate le somiglianze tra malattia parodontale e perimplantite. La revisione qui illustrata si sofferma, al contrario, sui punti discordanti dell’attuale modello fisiopatologico.
perimplantite parodontite

Dati sulla perimplantite: follow-up a 9-14 anni

Follow-up a 9-14 anni del trattamento implantare – parte III: fattori associati a perimplantite. Obiettivo:analizzare i fattori di rischio delle lesioni dei tessuti perimplantari, legati...
Fattore di crescita

L’uso del fattore di crescita concentrato in implantologia dentale

Questa revisione sistematica valuta i risultati dell’utilizzo di fattori di crescita concentrati in termini di guadagno osseo alveolare, miglioramento della qualità ossea intorno agli impianti e  dell'osteointegrazione, raggiungimento della stabilità dell'impianto e tasso di sopravvivenza dell'impianto.

Timing della riabilitazione implantare di un trauma dentale

La perdita dell'elemento dentale permanente è un esito che deve essere considerato in seguito a un evento traumatico. Ma sorge spontaneo domandarsi quale possa essere il timing ideale per l'inserimento di un impianto in un paziente che ha subito un trauma dentale.

Leggi Il Dentista Moderno

  • n.2 - Febbraio 2024
  • n.1 - Gennaio 2024
  • n.11 - Dicembre 2023
css.php