Restauro diretto o indiretto? Questo è il problema

Una frattura traumatica dell’incisivo centrale superiore sinistro in un paziente di 10 anni, con il coinvolgimento del margine incisale, parte del terzo medio e del cervicale, con un’estensione sotto la papilla dentale distale. Mirco Vadini chiede un secondo parere a Camillo D’Arcangelo.

Chirurgia degli elementi dentari inclusi con applicazione delle tecniche piezoelettriche

Un intervento odontoiatrico di routine, che può essere relativamente semplice o estremamente arduo in relazione a molte variabili legate all’elemento da estrarre. Il presente...

Utilizzo di una protesi provvisoria premade per riabilitare la mascella edentula secondo il...

Un nuovo protocollo permette di costruire una protesi provvisoria a supporto implantare da consegnare al paziente poche ore dopo un intervento secondo il concetto di trattamento All-on-4®

La malattia di Kawasaki: manifestazioni orali in primo piano

È importante conoscere bene i criteri clinici di sospetto diagnostico perché la diagnosi e la terapia precoce riducono molto le complicanze della malattia di Kawasaki, vasculite sistemica acuta, prima causa di cardiopatie acquisite in età pediatrica.

Il rialzo del seno mascellare per via crestale con strumenti rotanti: risultati a 4...

Una procedura, oramai ben documentata, in grado di aumentare l’altezza di osso disponibile nel mascellare posteriore, consentendo in tal modo si inserire impianti dentali di lunghezza ottimale. Uno studio retrospettivo presenta i risultati ottenuti a 4 anni di distanza dall’intervento di rialzo del seno mascellare e contestuale inserimento implantare con una metodica mininvasiva ad approccio crestale

Traumatologia dentale in età evolutiva: i traumi in dentizione decidua

Si propongono linee guida aggiornate a favorire un intervento tempestivo in caso di trauma in dentizione decidua. L’applicazione attenta e rigorosa dei protocolli operativi,...

Riabilitazione orale full-arch su quattro impianti mediante pianificazione computer guidata

Vengono descritte le procedure chirurgiche e protesiche per la realizzazione di una riabilitazione full-arch mandibolare fissa su quattro impianti mediante pianificazione computer-guidata del caso,...

Efficacia del trattamento delle seconde classi con dispositivo Carriere Motion

L’obiettivo di questo dispositivo per le II classi è di portare l’occlusione in una situazione di I classe molare e canina, correggendo l’eventuale rotazione presente a...
video corso Luca Tacchini Intarsi Restuari indiretti conservativavideo

Gli intarsi: qualità e ottimizzazione dei tempi

Il nuovo video-corso sugli intarsi, realizzato in collaborazione con il dottor Luca Tacchini, mira a fare chiarezza in maniera didattica e allo stesso tempo visiva e pratica, su tutti quei momenti la cui precisione è fondamentale per approcciare correttamente la riabilitazione del paziente con restauri parziali.

Pacemaker e defibrillatori: valutazione delle potenziali interferenze con i dental devices elettrici

Analisi delle potenziali interazioni elettromagnetiche tra pacemaker e defibrillatori impiantabili in uso in cardiologia e apparecchiature elettromedicali utilizzate durante le procedure odontoiatriche. Quali sono le precauzioni da adottare e le raccomandazioni per le procedure dentali che richiedono l’uso di device elettrici?

Strategia interdisciplinare per un dente gravemente compromesso

In questo caso clinico è stata utilizzata l’estrusione ortodontica per il recupero del cerchiaggio cervicale e ciò ha permesso di ritrattare endodonticamente un dente...

La tecnica del carico istantaneo® nella riabilitazione di un mascellare completamente edentulo

Un protocollo, semplice e rapido, per giungere alla riabilitazione attraverso protesi a carico immediato dei mascellari completamente edentuli: ne viene illustrata l’applicazione in un...

Dispositivo protesico mobile in pazienti non candidati all’implantologia

Viene documentato l’uso di un particolare dispositivo protesico mobile, versatile e semplice da realizzare, in pazienti che non possono essere sottoposti a implantologia o...

I disturbi respiratori del sonno pediatrici: un “ponte” fra l’odontoiatria e la medicina

I DRS pediatrici non influiscono solo sulla crescita cranio facciale, come considerato finora dai dentisti, ma anche sulla salute generale e sullo sviluppo psicofisico...

Acondroplasia: gestione ortodontica e multidisciplinare

L’ortodontista e l’odontoiatra sono figure importanti nel piano diagnostico terapeutico del paziente pediatrico affetto da questa patologia. L’impatto delle possibili complicanze è significativo e condiziona in taluni casi la qualità della vita. È pertanto sempre più raccomandata la creazione di ambulatori clinici di follow-up multidisciplinare a medio e lungo termine, in particolare nei centri di riferimento per tale condizione.

Trattamento endodontico di un molare inferiore con necrosi mucogengivale da medicamento e...

La perforazione del pavimento della camera pulpare dei pluriradicolati è una delle principali complicanze che possono presentarsi durante i trattamenti endodontici con prognosi spesso sfavorevole. In questo caso clinico si è optato per una terapia conservativa, che ha permesso di salvare l’elemento, utilizzando tecniche la cui efficacia è dimostrata da molti studi in letteratura.

Leggi Il Dentista Moderno

  • n.4 - Aprile 2020
  • n.3 - Marzo 2020
  • n.2 - Febbraio 2020
css.php