Il diabete si cura anche con lo spazzolino

Diabete e parodontopatia nel paziente pediatrico 

La presente revisione considera, dal punto di vista dell’odontoiatra, il tema del diabete mellito in età pediatrica. Il legame fra questa patologia e la malattia parodontale, nell’adulto, è ampiamente documentato. Gli stessi rischi si riscontrano anche nei più giovani, i quali meritano dunque una particolare attenzione.
DM_il dentista moderno_fluoro_acqua

La fluorizzazione delle acque: necessità di aggiornamento delle evidenze

La somministrazione di fluoro è una fondamentale e insostituibile strategia preventiva della malattia cariosa. Il panorama mondiale attuale, nei paesi occidentali, vede due strategie contrapposte: la fluorizzazione delle acque, in Nord America e Australia, e la somministrazione esclusivamente topica, maggiormente accettata nell’Europa continentale. Le indicazioni in arrivo dalla Gran Bretagna, che attualmente si trova in una condizione “ibrida”, potrebbero ridefinire il futuro approccio, a livello globale, rispetto a questo trattamento.
dm_il-dentista-moderno_gengivite-aloe-vera

Uso dell’acemannano, derivato dall’Aloe vera, nel guarigione dell’alveolo postestrattivo

L’Aloe vera sta conoscendo una discreta diffusione, oltre che nella cosmesi, in ambito medico, dove peraltro è usata da diversi anni, principalmente in dermatologia. Vengono qui proposti i risultati di uno studio, tratto dal Journal of Dental Sciences, che ne ha valutato l’utilità nella guarigione del sito postestrattivo del terzo molare.
DM_il-dentista-moderno_coronavirus_covid-19-.jpg

Gli antisettici orali riducono la carica del Covid-19 a livello salivare?

La revisione sistematica qui presentata fornisce le prime evidenze riguardo all’inserimento di uno sciacquo con collutorio antisettico nei protocolli di contenimento del rischio di infezione da Covid-19 all’interno dello studio odontoiatrico.
DM_IL-DENTISTA-MODERNO_Salute-parodontale.jpg

Addiction e salute parodontale

L’odontoiatra e l’igienista dentale si trovano in una posizione privilegiata nel riconoscere i quadri di addiction, che peraltro possono influenzare negativamente in maniera diretta la salute parodontale. Non solo nell’interesse della terapia parodontale, questi professionisti sono in grado di partecipare al supporto comportamentale e medico volto alla cessazione.
DM_il dentista moderno_apnee ostruttive

Correzione della terza classe nel soggetto in crescita e possibile prevenzione delle apnee del...

Nel paziente in crescita, la malocclusione di terzo gravo viene comunemente trattata con protrusione mascellare e, eventualmente, espansione palatina. Lo studio qui presentato si chiede se tipo di intervento, al di là della correzione dento-mascellare, possa impattare positivamente sulle vie aeree superiori.
DM_il dentista moderno_dolore post-endodontico

Naltrexone “low dose” nel trattamento del dolore cronico

Il naltrexone trova la sua principale indicazione nel trattamento delle dipendenze. Questa stessa molecola, a basse dosi, è stata indicata nel trattamento del dolore cronico. Una recente revisione valuta il potenziale di questo impiego, nell’interesse odontoiatrico.
DM_IL DENTISTA MODERNO_Ruolo dell’ossido nitrico nell’ambiente orale

Ruolo dell’ossido nitrico nell’ambiente orale

L’ossido nitrico (NO) è un potente agente vasoattivo e, più recentemente, ha evidenziato una serie di effetti, anche a livello orale. Un recente revisione fa il punto sulle conoscenze relative alla fisiopatologia di interesse odontoiatrico e sui possibili sviluppi futuri.
DM_il-dentista-moderno_profilassi-antibiotica.jpg

La profilassi antibiotica riduce il rischio di fallimento implantare?

Vengono qui presentati i risultati di una revisione sistematica, che ha valutato uno dei motivi alla base (o che dovrebbero essere alla base) della profilassi antibiotica in chirurgia implantare. L’outcome deve comunque essere messo insieme ad altri aspetti nel definire un’indicazione definitiva.
Terapia fotodinamica nel trattamento del biofilm

Terapia fotodinamica nel trattamento del biofilm

Un'interessante revisione dedicata all'utilizzo della terapia fotodinamica sul film batterico, rispetto al quale agisce su diversi siti target. Questa metodica, utilizzabile su più distretti corporei, è infatti ampiamente studiata a livello del cavo orale. Si ricordi inoltre l’implicazione del biofilm nell’eziopatogenesi delle principali patologie odontoiatriche.
Mascheriana_aerosol

Contaminazione della mascherina durante l’esecuzione di procedure odontoiatriche produttrici di aerosol

Uno studio di recente pubblicazione ha indagato sulla contaminazione microbica della mascherina durante le diverse modalità di trattamento odontoiatriche produttrici di aerosol e, in più, ha voluto capire il potenziale di infezione crociata vera e propria, ovvero la possibilità di trasmissione microbica dalla mascherina contaminata alle altre superfici.
inghilterra,londra, modello inglese

Distribuzione regionale dei servizi odontoiatrici nell’ambito del sistema sanitario nazionale: il modello del Regno...

In realtà territoriali e socioculturali complesse, anche i sistemi sanitari universalistici si sono evoluti attraverso forme di regionalizzazione. Tale processo, seppur necessario, ha portato disparità in determinati ambiti e servizi. Uno studio inglese, che sarebbe interessante riproporre in Italia, valuta le differenze territoriali di accessibilità alle prestazioni odontoiatriche nell’ambito del sistema sanitario nazionale.
p.gingivalis tumore esofageo parodontite complesso sockransy batteri placca dentale tartaro biofilm_microbioma orale

Microbioma orale in età pediatrica: formazione e utilità diagnostica

Un recente studio fa il punto delle conoscenze relative al microbioma orale. Viene descritta la formazione della popolazione batterica residente, più correttamente detta microbiota, a partire dalla nascita. Vengono poi presentate le indicazioni cliniche, attuali e soprattutto future, nell’ambito della diagnostica di diverse malattie sistemiche.
Smettere di fumare in gravidanza

Smettere di fumare diminuisce il rischio di perdita dentale?

La cessazione del fumo è in grado di implentare sul più livelli la salute del paziente odontoiatrico. Una revisione sistematica, lo scorso anno, non aveva riconosciuto un impatto significativo dell’intervento, limitatamente alla riduzione del rischio di perdita di elementi dentari. Il lavoro è stato rivalutato in chiave critica sul Journal of the American Dental Association.

Emergenze mediche nell’ambulatorio odontoiatrico: guida gratuita alla gestione delle emergenze odontoiatriche

Quotidianamente l'odontoiatra esegue interventi brevi, in regime di anestesia locale e a basso rischio. Va considerato, comunque, che qualunque atto medico, in quanto tale,...
Implantologia e osteointegrazione nel paziente anziano: aspetti biologici

Aggiornamento sull’approccio al paziente odontoiatrico affetto da malattia di Alzheimer

Recentemente, un gruppo multicentrico, attivo presso le Università dell’Iowa e di Rochester, New York, ha pubblicato un aggiornamento sull’assistenza odontoiatrica al paziente affetto da malattia di Alzheimer. Alcuni spunti importanti di un testo di cui si raccomanda la completa lettura.

Leggi Il Dentista Moderno

  • n.6 - Giugno 2021
  • n.5 - Maggio 2021
  • n.4 - Aprile 2021
css.php