Microbioma orale ed effetti della disbiosi

L'importanza del microbioma orale nella patogenesi di alcune malattie si sta facendo sempre più evidente e sta portando a una differente concezione della patologia provocata da microrganismi che si tende a considerare sempre più come l’effetto di una disbiosi invece che un’aggressione da parte di una singola specie. Non è fantasia intravvedere un futuro trasferimento alla clinica nel trattamento delle parodontopatie o nella prevenzione della carie nei soggetti più a rischio.
DM_il-dentista-moderno_profilassi-antibiotica.jpg

Profilassi antibiotica nella prevenzione delle complicazioni post-estrattive

Esaminiamo i risultati di una recente revisione sistematica che ha valutato l’effettivo beneficio della prescrizione di antibiotici per via sistemica nella prevenzione di complicanze in occasione di estrazione dentali, in particolare per i terzi molari.
DM_il dentista moderno_Dagli squali all'odontoiatria la ricerca per la ricrescita dei denti

MicroRNA nel carcinoma del cavo orale: diagnosi e terapia?

Quale è il possibile ruolo dei microRNA nei confronti del carcinoma orale? Analizziamo, in particolare, i meccanismi molecolari che vi sono dietro al loro funzionamento e il loro utilizzo come strumenti diagnostici e come potenziali bersagli terapeutici.

Test salivare per la diagnosi di COVID-19

Attualmente vi è una sempre più elevata richiesta di tecniche di diagnosi del Covid-19 sempre meno invasive e sempre più sicure. Il test salivare sembra essere una metodica interessante proprio per la sua rapidità d’esecuzione e per il discomfort minimo per il paziente.
DM_il dentista moderno_ anatomia_nuovi studi_seno mascellare

Nuovi studi anatomici sul seno mascellare

Vengono qui riassunti due diversi studi, uno radiografico e uno su cadavere, che forniscono una serie di dati anatomici e istomorfometrici relativi al seno mascellare e confermano l’importanza della valutazione preimplantare, tramite CBCT, dell'anatomia antrale.

Medicina di genere in odontoiatria

Negli ultimi decenni la medicina di genere ha acquisito sempre più importanza: alle conoscenze di base sulle differenze biochimiche e fisiologiche si sono aggiunte quelle di altre discipline che dimostrano la maggiore prevalenza nel sesso femminile di alcune patologie (tra cui quelle autoimmunitarie e i disturbi temporomandibolari) e la diversa risposta a farmaci e terapie.
DM_il dentista moderno_anatomia condilare_guida incisiva

Guida incisiva e morfologia condilare

L’interessante lavoro scientifico qui considerato ha valutato il potenziale influsso della guida incisiva sullo sviluppo morfologico di condilo ed eminenza articolare.
DM_il dentista moderno_emergenze in odontoiatria farmaci e dispositivi_profilassi

Profilassi antinfiammatoria postestrattiva: metilprednisolone vs desametasone

La somministrazione intramasseterina di cortisonici costituisce una metodica comune di profilassi nelle complicanze infiammatorie della chirurgia del terzo molare. Lo studio qui presentato mette a confronto due molecole diverse.
Il diabete si cura anche con lo spazzolino_paziente diabetico

Diabete e parodontopatia nel paziente pediatrico 

La presente revisione considera, dal punto di vista dell’odontoiatra, il tema del diabete mellito in età pediatrica. Il legame fra questa patologia e la malattia parodontale, nell’adulto, è ampiamente documentato. Gli stessi rischi si riscontrano anche nei più giovani, i quali meritano dunque una particolare attenzione.
DM_il dentista moderno_fluoro_acqua

La fluorizzazione delle acque: necessità di aggiornamento delle evidenze

La somministrazione di fluoro è una fondamentale e insostituibile strategia preventiva della malattia cariosa. Il panorama mondiale attuale, nei paesi occidentali, vede due strategie contrapposte: la fluorizzazione delle acque, in Nord America e Australia, e la somministrazione esclusivamente topica, maggiormente accettata nell’Europa continentale. Le indicazioni in arrivo dalla Gran Bretagna, che attualmente si trova in una condizione “ibrida”, potrebbero ridefinire il futuro approccio, a livello globale, rispetto a questo trattamento.
dm_il-dentista-moderno_gengivite-aloe-vera

Uso dell’acemannano, derivato dall’Aloe vera, nel guarigione dell’alveolo postestrattivo

L’Aloe vera sta conoscendo una discreta diffusione, oltre che nella cosmesi, in ambito medico, dove peraltro è usata da diversi anni, principalmente in dermatologia. Vengono qui proposti i risultati di uno studio, tratto dal Journal of Dental Sciences, che ne ha valutato l’utilità nella guarigione del sito postestrattivo del terzo molare.
DM_il-dentista-moderno_coronavirus_covid-19-.jpg

Gli antisettici orali riducono la carica del Covid-19 a livello salivare?

La revisione sistematica qui presentata fornisce le prime evidenze riguardo all’inserimento di uno sciacquo con collutorio antisettico nei protocolli di contenimento del rischio di infezione da Covid-19 all’interno dello studio odontoiatrico.
DM_IL-DENTISTA-MODERNO_Salute-parodontale.jpg

Addiction e salute parodontale

L’odontoiatra e l’igienista dentale si trovano in una posizione privilegiata nel riconoscere i quadri di addiction, che peraltro possono influenzare negativamente in maniera diretta la salute parodontale. Non solo nell’interesse della terapia parodontale, questi professionisti sono in grado di partecipare al supporto comportamentale e medico volto alla cessazione.
DM_il dentista moderno_apnee ostruttive

Correzione della terza classe nel soggetto in crescita e possibile prevenzione delle apnee del...

Nel paziente in crescita, la malocclusione di terzo gravo viene comunemente trattata con protrusione mascellare e, eventualmente, espansione palatina. Lo studio qui presentato si chiede se tipo di intervento, al di là della correzione dento-mascellare, possa impattare positivamente sulle vie aeree superiori.
DM_il dentista moderno_dolore post-endodontico

Naltrexone “low dose” nel trattamento del dolore cronico

Il naltrexone trova la sua principale indicazione nel trattamento delle dipendenze. Questa stessa molecola, a basse dosi, è stata indicata nel trattamento del dolore cronico. Una recente revisione valuta il potenziale di questo impiego, nell’interesse odontoiatrico.
DM_IL DENTISTA MODERNO_Ruolo dell’ossido nitrico nell’ambiente orale

Ruolo dell’ossido nitrico nell’ambiente orale

L’ossido nitrico (NO) è un potente agente vasoattivo e, più recentemente, ha evidenziato una serie di effetti, anche a livello orale. Un recente revisione fa il punto sulle conoscenze relative alla fisiopatologia di interesse odontoiatrico e sui possibili sviluppi futuri.

Leggi Il Dentista Moderno

  • n.1 - Gennaio 2022
  • n.12 - Dicembre 2021
  • n.11 - Novembre 2021
css.php