Tassonomia del preventivo Free

Ammontare del prezzo richiesto per le cure in programma e dinamica della sua riscossione vengono frequentemente concretizzati per iscritto, in modo più o meno esteso, nel “preventivo”. Come organizzare la creazione di questo documento, anche tenendo conto delle richieste di legge?

Come stimare il valore dello studio? Free

Sono vari i casi in cui al dentista può fare comodo disporre di criteri oggettivi per sapere quanto vale la sua attività, o parafrasando il linguaggio commerciale, quale possa essere il suo “valore di mercato”…

I tachimetri per controllare lo studio Free

Viene suggerita l’idea di un “cruscotto economico”, che serva a sapere se quanto si esegue fornisca adeguato guadagno. Una parola che evoca in modo diretto il viaggio in automobile, dove chi guida dispone, a colpo d’occhio, di una vasta gamma di informazioni e, in presenza di determinati segnali, sa alla perfezione quali azioni deve intraprendere per proseguire il viaggio nel migliore dei modi.

Le due agende dello studio dentistico Free

La possibilità di attuare un controllo di gestione efficace si regge su due principi fondamentali: fissare degli obiettivi, e poi verificare se li si è raggiunti, e andare a fondo rispetto ai dati che l’attività produce, sviluppando una vera “cultura del dato”.

Contabilità in prima persona Free

Se un dentista finora avulso dalla contabilità, decidesse di investire il suo tempo nell’apprenderne le principali nozioni, e magari per tenerla, almeno in parte, personalmente, quali vantaggi ne avrà? Queste operazioni amministrative sono delegabili, servono precauzioni? Cosa si può fare in pratica?

Fatture sanitarie elettroniche: novità sul bollo

L’Agenzia delle entrate ha pubblicato una “Guida” sulla gestione dell’imposta di bollo di 2 €. sulle fatture elettroniche, nella quale si descrive la nuova procedura informatica per il conteggio trimestrale degli importi dovuti e l’effettuazione dei relativi versamenti. Inoltre si descrive la gestione delle violazioni e chiarita la tempistica dell’adempimento.

Il prezzo della cura, quale strategia? Free

Negli ultimi anni sembra essere diventato più difficile “scaricare” sui prezzi degli interventi i crescenti costi dell’attività. Di conseguenza, i margini unitari per paziente si riducono, e ciò porta a dover lavorare di più, vedendo più pazienti, riducendo i tempi, estendendo l’orario di lavoro o avvalendosi di collaboratori. Dall’analisi teorica della questione, qualche spunto per passare alla pratica…

Fare società: come iniziare? Free

Un metodo razionale e ordinato per ottenere le informazioni più utili al fine di costruire un’aggregazione fra dentisti che stanno valutando se e come abbandonare l’organizzazione individuale in favore di una nuova società.

Lo studio dentistico e l’impresa Free

In attesa di nuove norme fiscali che riescano, come si spera, ad agevolare le professioni ordinistiche, i dentisti si domandano se esistono configurazioni organizzative della professione, migliori, se possibile, della classica libera professione individuale rispetto ai tempi incerti che si stanno attraversando. Proponiamo una breve introduzione ad alcuni degli argomenti chiave dei ragionamenti sul “rimanere professionista o cambiare”.

Il fenomeno collaborazioni nell’odontoiatria privata

Un approfondimento in tema di “collaborazioni”: ci sono differenze, e quali, nel caso in cui il committente sia una società commerciale che gestisce un ambulatorio anziché un collega dell’odontoiatra-collaboratore?

Pianificazione fiscale di un fine anno particolare

Per “pianificazione fiscale”, si intende l’insieme di quegli atti di gestione il cui scopo essenziale è la programmazione del reddito imponibile, al fine di ottenere una tassazione in linea con quanto si consideri opportuno per la propria attività. Quest' anno, considerate le conseguenze dovute all’emergenza sanitaria, ci sono accorgimenti che è meglio seguire?

Dopo la fase “Covid”: riflessioni su costi e prezzi delle cure Premium

C’è molta differenza fra l’attività del dentista e le altre, ed è anche per questo che trattare lo studio dentistico come fosse una qualsiasi azienda, non sempre funziona. Le decisioni sui prezzi da chiedere, la cui efficacia mai come ora rappresenta la condizione di sopravvivenza dell’attività, necessitano dunque della conoscenza di questa differenza.

Come misurare l’utile dell’attività Premium

La parola “utile” è sinonimo di guadagno, di reddito, e non corrisponde alla differenza fra entrate e uscite, come molti sembrano pensare. In assenza di una valida misurazione dell’utile, non si può sapere quanta parte del denaro che si incassa è a propria disposizione.

Il prezzo della pandemia Premium

La ripresa dell’attività dopo le Fasi 1 e 2 dell’epidemia da Covid 19 comporterà per il mio studio maggiori costi da sostenere e, di conseguenza, una riduzione dei margini di guadagno. Come si può agire sui prezzi delle cure e fino a che punto conviene?

Gestire i pagamenti nell’emergenza

In un momento di carenza di liquidità, come quello attuale conseguente al lockdown, quale strategie si possono attuare per censire e prevedere le future uscite e ristrutturare le scadenze?

I coefficienti ISA come strumento di valutazione economica Premium

Come sapere se il reddito della propria attività libero-professionale è congruo rispetto all’investimento e al tempo dedicato? Come possono essere utili le informazioni dell’ISA per avere una valutazione dei risultati economici?

Leggi Il Dentista Moderno

  • n.9 - Settembre 2021
  • n.8 - Agosto 2021
  • n.7 - Luglio 2021
css.php