Criteri per scegliere il posizionamento di impianti a carico immediato

DM_il dentista moderno_implanti a carico immediato

Certamente le procedure di carico immediato sono influenzate tanto dalla selezione del paziente, quindi da una valutazione corretta del rischio che il trattamento comporta, dalla valutazione delle aspettative del soggetto stesso e dall’abilità del clinico.

Tali fattori, tuttavia, sono rilevanti in qualsiasi tipo di trattamento implantare e non nelle riabilitazioni a carico immediato. I fattori che influenzano la realizzazione e la salute di un impianto caricato immediatamente sono:

  • Caratteristiche implantari
  • Qualità ossea (da valutare con la classificazione di Lekholm e Zarb)
  • Quantità di osso ( da valutare secondo la classificazione di Cowood e Howell)
  • Stabilità primaria ( >35 Newton)

Va ricordata da ultimo la differenza tra stabilità primaria e secondaria; la prima è un indice di immobilità dell’impianto all’interno dell’osso al momento dell’inserzione dell’impianto ed è un fattore predittivo di successo della terapia implantare, la seconda invece è un indice di osteointegrazione e va misurata a due mesi dall’intervento. Infatti la stabilità primaria e secondaria rispettivamente diminuiscono e aumentano, secondo la curva qui illustrata, durante i primi due mesi dal trattamento.

Pubblicità

curva stabilità primaria e stabilità secondaria

Osservando questa curva si riesce a capire anche quando non sarà consigliata la protesizzazione, cioè nel periodo in cui entrambe non saranno ad alti livelli, cioè intorno alla terza-quarta settimana.

Al fine di suggerire solo nelle situazioni idonee il carico immediato, sono stati svolti molti studi per arrivare a stilare delle vere e proprie linee guida di trattamento implantare.

Uno dei testi più recenti e completi sul tema proviene dalle osservazioni e raccomandazioni cliniche  per i protocolli di carico implantare proveniente dal consensus agreement dei partecipanti al 5 ° ITI Consensus Conference.

Posizionamento di impianti a carico immediato in area estetica

Video uploaded on Youtube by Spazio Education

Ci sono infatti 4 categorie di riabilitazioni a cui possiamo fare riferimento e ciascuna merita un trattamento mirato. In tutti i casi in cui si progetti carico immediato, alcuni fattori dovranno essere presi in considerazione, vale a dire, se esiste stabilità primaria dell’impianto, se c’è necessità di sostanziale aumento osseo, il design e la dimensione dell’impianto che verranno inseriti, fattori occlusali, le abitudini del paziente, salute sistemica e, non meno importante, l’esperienza del clinico.

Esistono protocolli per:

  • Carico immediato di elemento impiantare singolo in paziente parzialmente edentulo.
  • Carico immediato per pazienti con edentulia parziale ma più elementi mancanti.
  • Carico immediato per protesi fisse in pazienti con edentulia totale
  • Carico immediato per overdentures implanto-supportate in mascellari totalmente edentuli.
Criteri per scegliere il posizionamento di impianti a carico immediato - Ultima modifica: 2015-12-09T08:54:57+00:00 da redazione

2 Commenti

  1. […] Con l’obbiettivo di rendere tali riabilitazioni sicure ed efficaci, sono stati sviluppati precisi protocolli che riguardano ogni fase dell’approccio riabilitativo full arch. […]

  2. […] invece, quando la qualità e la quantità di osso disponibile sono idonei, è possibile eseguire un intervento di carico immediato. In questa maniera […]

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome