DM_Il dentista moderno_tecnica bulk fill

Tecnica bulk-fill semplificata nei settori posteriori

L'impiego compositi bulk-fill, resine a ridotto tasso di contrazione pensate espressamente per i restauri cavitari nei settori posteriori, soprattutto nei casi di infiltrazione di otturazioni precedenti in amalgama o composito, che costringono sistematicamente ad asportare grosse quantità di tessuto dentario, permette di ridurre molto i tempi operativi che sarebbero richiesti per una procedura convenzionale.
sorriso paziente faccette dentali_odontoiatria estetica

Criteri in odontoiatria estetica

Nel corso dell'ultimo decennio, l'estetica in protesi ha conosciuto un notevolissimo sviluppo, tanto che diversi Autori oramai riconoscono l'esistenza dell'odontoiatria estetica o cosmetica, come di...
numerazione denti

Numerazione denti: i sistemi di classificazione più utilizzati

L'odontoiatra ha la necessità e l'obbligo di utilizzare un linguaggio che permetta l'identificazione precisa degli elementi dentari. Per ridurre i margini di errori e...
lesioni pigmentate laser erbium bocca,specchietto, leucoplachia verrucosa proliferativa laserterapia, leucoplachia a cellule capellute

Studio comparativo istologico della risposta a diversi materiali da incappucciamento e ad un...

Il lavoro qui presentato dimostra a livello istologico la grande biocompatibilità del più diffuso dei materiali da incappucciamento, l'MTA. Gli autori propongono però un'alternativa...
composito-nei-settori-posteriori

Le performance cliniche di intarsi inlay CAD-CAM.

Il presente articolo fornisce dati di applicazione clinica a medio-lungo termine, ma anche una valutazione estetica importante. Background. Gli autori hanno condotto uno studio per...

Pazienti con disabilità: sopravvivenza a un anno di restauri ART e convenzionali

Una recente revisione sistematica ha rivelato la necessità di ridurre la prevalenza della carie dentale negli adulti con disabilità. Le principali differenze per il...

Rifinire e lucidare i restauri estetici

Analisi profilometrica di superficie di due resine composite lucidate mediante tre diversi sistemi dopo l’abrasione con lo spazzolino da denti Profilometric analysis of two composite...
Cementi vetroionomerici

Rilascio di fluoro da parte di cemento vetroionomerico e nuovi materiali

I derivati del fluoro sono inseriti nella composizione di diversi materiali restaurativi: i più diffusi all'interno di questa categoria sono probabilmente i cementi vetroionomerici. Un materiale di più recente introduzione,denominato “alkasite”, viene paragonato ai cementi vetroionomerici per la capacità di rilascio di fluoruro ed è dotato di un elevato potenziale estetico derivante da caratteristiche superiori di traslucenza.

Caratteristiche ed efficacia degli irriganti canalari più utilizzati in Endodonzia

Oggetto dei lavori proposti sono gli irriganti canalari maggiormente impiegati nel trattamento endodontico; più nello specifico, vengono analizzate l’influenza nel tempo della dentina sui...

Adesione a livello coronale di perni in composito rinforzato con fibra di vetro

Un recente studio ha esaminato i fattori che influenzano l'adesione di diversi materiali a perni in composito rinforzato con fibra di vetro. Gli sperimentatori hanno scelto, per esattezza, di concentrarsi sulla regione coronale del perno stesso.
DM_il dentista moderno_ Amelogenesi imperfetta e difetti nella formazione di smalto e dentina

Amelogenesi imperfetta e difetti nella formazione di smalto e dentina

Il termine “amelogenesi imperfetta” definisce un complesso sindromico comprendente una serie di condizioni cliniche, che possono essere riunite sia per ciò che riguarda l'eziopatogenesi...
compositi autoadesivi

Forza di adesione dei compositi fluidi autoadesivi

La revisione sistematica in esame si propone di fare il punto delle evidenze riguardanti l’impiego clinico dei nuovi compositi flowable self-adhesive. La caratteristica fondamentale oggetto di indagine è rappresentata dalla forza di adesione, al momento valutabile, almeno con il modello della revisione sistematica, esclusivamente a livello di studi in vitro.
DM_il-dentista-moderno_CAD-CAM_adesione

Adesione nei compositi lavorati CAD/CAM

Uno degli aspetti più interessanti riguardante la metodica CAD/CAM è rappresentato dalla versatilità che le sistematiche attuali sono in grado di offrire: si spazia dalle diverse tipologie di ceramica alle resine. composite, PMMA, comprese le ceramiche ibride.

Criticità connesse con i restauri indiretti parziali in composito Premium

Il protocollo di adesione e cementazione influenza in modo importante l’outcome di un restauro indiretto in termini di sensibilità dentale, microgap, stabilità marginale, resistenza alla frattura e alla trazione. Il riposizionamento del margine cervicale a un livello più coronale può rappresentare un aiuto clinico in più.

Il colore in odontoiatria estetica: percezione e strumenti di standardizzazione Premium

La scelta del colore è da sempre una fase complessa nel corso dei restauri con materiali compositi. Per migliorare la procedura e garantirne la ripetibilità, negli ultimi anni sono stati compiuti notevoli passi in avanti, tanto verso la sensibilizzazione della scelta, quanto nel senso della semplificazione operativa.
DM_il dentista moderno_ seconda classe di Black_premolare

Una ricostruzione di seconda classe di Black in un secondo premolare

La restaurativa diretta è la procedura di base su cui da sempre vengono formati i giovani odontoiatri. Fa parte dell'attività clinica quotidiana di chiunque...

Leggi Il Dentista Moderno

  • n.5 - Maggio 2022
  • n.4 - Aprile 2022
  • n.3 - Marzo 2022
css.php