La conformità ce

A chi accusa lo Stato di lasciare privi di protezione i «propri figli» basterebbe opporre la copiosa produzione del potere legislativo che, se applicata, da sola sarebbe sufficiente a combattere ogni aspetto «irregolare» della vita quotidiana.

Il danno e la beffa

Chi fa «spallucce» di fronte al paziente insoddisfatto, ripensando con aria sicura al momento in cui ha stretto la mano al proprio assicuratore, dovrebbe leggere con attenzione il breve commento oggi proposto che ha come protagonista un dentista convinto di poter comunque dormir sonni tranquilli per il solo fatto di essersi assicurato. E vedremo come al danno seguirà la beffa.

Che fa, concilia?

La riproposizione del Disegno di legge relativo alla depenalizzazione degli errori medici concede un’altra possibilità allo Stato Italiano di adeguarsi alla realtà di quasi tutti gli stati dell’Unione Europea.

L’ira(p) dei dentisti

È recentissima l’ennesima decisione presa dalla Corte di Cassazione in merito al pagamento dell’IRAP, odiosa e odiata gabella ritenuta da sempre un incomprensibile disincentivo alla libera professione e alla produttività. La sentenza che si andrà di seguito a riportare contribuisce a determinare quegli elementi che, anche se presenti in uno studio medico, non escludono il rimborso della tassa versata laddove ritenuti fattori di produzione trascurabili.

La musica negli studi professionali

Da oltre un anno – e a tambur battente – viene intimata agli odontoiatri titolari di studi professionali la corresponsione di denaro a fronte...

Associazione per delinquere e abusivismo

Già molte volte la Suprema Corte ha avuto occasione di affrontare il reato di esercizio abusivo della professione, piaga che colpisce soprattutto (ma non...

Copertura assicurativa e acquisizione di valido consenso informato da parte dell’odontoiatra

Un profilo sul quale è opportuno focalizzare l’attenzione è quello relativo al consenso informato esaminando, in particolare, le clausole contenute nelle polizze di rc...

Il dentista datore di lavoro

Esponiamo un caso affrontato recentemente  dalla Corte di Cassazione che vede quali protagonisti  un datore di lavoro e un’impiegata, ovvero un dentista alle prese...

Retroattiva e postuma: quale la concreta portata applicativa?

Proseguiamo il percorso volto a fornire un quadro di riferimento che orienti il dentista nella valutazione di tutte le proposte assicurative che gli vengono...

Tempestività e prudenza

La tempestività delle cure, ovviamente là ove consentita, è altra importante e imprescindibile caratteristica  del lavoro dell’odontoiatra. Questo perlomeno è quanto afferma la Corte...

La retroattività e la postuma

Retroattività illimitata e postuma illimitata  per lavorare tranquilli   I concetti di “retroattività” e “postuma” o “ultrattività”, che delimitano in maniera molto rilevante l’estensione della copertura...

Fisco e amalgama

Un nuovo spauracchio si affaccia al già fosco orizzonte del dentista moderno: è il consumo di amalgama  e di anestetico, spia della produttività e...

Le polizze assicurative garantiscono sempre in modo adeguato?

L’entità del premio determina la validità del prodotto polizza? Conviene stipulare polizze singole o facenti parte di una convenzione? Può essere nuovamente assicurato colui...

L’obbligo di risultato dell’odontoiatra

Un inaspettato nuovo risalto è stato dato giorni fa  dalla stampa specializzata a una statuizione  della Corte d’Appello di Genova (Sezione Prima Civile), ancora...

La laurea in odontoiatria

Una recente decisione del Consiglio di Giustizia  Amministrativa per la Regione Siciliana ha finalmente dato lustro e reso merito al più volte bistrattato  e...
DM_il dentista moderno_pubblicità

Pubblicità ingannevole e comparativa

Con una diligenza quasi sorprendente, in ossequio a quanto disposto dalla direttiva 2005/29 del Parlamento Europeo e del Consiglio promulgata in data 11 maggio...

Leggi Il Dentista Moderno

  • n.2 - Febbraio 2020
  • n.1 - Gennaio 2020
  • n.12 - Dicembre 2019
css.php