Leadership e team building in odontoiatria

Per riuscire a creare un team efficace e coeso, il leader deve disporre soprattutto delle competenze comunicative che permettono la creazione di relazioni di qualità attraverso l’ascolto, l’empatia e l’assertività. Anche l’aspetto linguistico nelle relazioni interpersonali deve essere oggetto di cura e attenzione da parte del leader: per esempio, è opportuno motivare i componenti del team a parlare sempre in termini di “noi” piuttosto che di “io” come è importante, sapendo interpretare correttamente la linguistica delle persone, riuscire a capire i loro bisogni personali e i programmi di comportamento abituali. Non esiste un modello di leadership ideale e l’efficacia del leader viene misurata dai risultati che il suo comportamento produce. Di fatto, si può guidare il team in diversi modi: utilizzando la motivazione, la creatività, la qualità delle relazioni interpersonali, l’organizzazione del lavoro, il carisma personale e la delega responsabile. Il leader dovrebbe essere capace di adattare le strategie di guida del team in funzione degli obiettivi del lavoro e delle persone a disposizione per raggiungerli. La maggior parte degli studi odontoiatrici opera in maniera mono professionale e pertanto il leader è quasi sempre rappresentato dal titolare dello studio e il team da tutte le persone che, con mansioni diverse, contribuiscono all’andamento del lavoro. Assistenti, personale di segreteria, odontotecnici, consulenti e collaboratori convivono quotidianamente nell’ambito della stessa organizzazione, possedendo visioni personali della vita e programmi di comportamento unici. Da questa diversità possono nascere grandi occasioni di crescita individuale e di gruppo, ma anche tensioni controproducenti per l’organizzazione stessa. La capacità di creare uno spirito di gruppo viene detta “team building” e deriva dall’abilità del leader di scegliere e formare le persone che faranno parte del team e guidarle rappresentando una figura autorevole e motivante, in grado di intercettare e risolvere tempestivamente gli eventuali conflitti. È un tipo di attività per la quale si può essere portati per istinto, ma sarebbe auspicabile fosse appresa e affinata al fine di acquisire la giusta consapevolezza e conoscenza degli equilibri che governano i gruppi di lavoro. Le fasi più importanti nella creazione di un team unito, funzionale ed efficace sono le seguenti.

Selezione

La selezione delle persone che faranno parte del gruppo di lavoro è un’attività fondamentale che, nel caso dell’odontoiatria, spesso viene gestita direttamente dal titolare dello studio, che ha il potenziale vantaggio di poter scegliere liberamente le persone che faranno parte del team. Tale selezione viene fatta in base a criteri di valutazione che non sempre rispondono alle esigenze dello studio e possono rappresentare la premessa a futuri conflitti interni, dannosi per le persone stesse e per l’organizzazione. Prima di tutto bisogna conoscere “cosa si vuole” e “chi si vuole”: è necessario avere un progetto chiaro e poi pianificare la strategia di lavoro, scegliendo le persone che possono essere funzionali a quel progetto. I motivi che solitamente portano l’odontoiatra a scegliere le persone che comporranno il gruppo di lavoro sono: condizioni contributive; precedenti esperienze; genere, età e presenza fisica; somiglianza caratteriale con il titolare; disponibilità negli orari e negli spostamenti; situazione familiare. Questi criteri di valutazione, certamente importanti, potrebbero essere insufficienti a garantire la creazione di un gruppo di lavoro armonico e funzionale. Alcuni atteggiamenti da adottare al momento della scelta sono:

  • cercare nel corso del colloquio di lavoro di andare oltre gli argomenti legati all’attività specifica e approfondire interessi e attitudini personali;
  • non cercare necessariamente persone con caratteristiche simili alle proprie o a quelle degli altri componenti del gruppo;
  • verificare se esiste la disponibilità ad adattarsi a compiti diversi e un certo grado di flessibilità;
  • essere il più chiari possibile sullo scopo del lavoro e sulle aspettative.

Formazione

Le persone vanno formate in maniera ottimale per offrire loro la più ampia possibilità di rendersi utili al progetto, potendo disporre dei migliori strumenti disponibili di conoscenza. È necessario investire sulla formazione dei componenti del gruppo per due motivi fondamentali: in primo luogo perché apprendano nel miglior modo possibile le abilità necessarie e anche perché quando le persone percepiscono che si sta investendo su di loro maturano più facilmente quei meccanismi di fiducia e responsabilità che sono essenziali alla creazione di uno spirito di gruppo. Potrebbe non essere direttamente il leader a svolgere questo lavoro di formazione, ma una figura esterna; tuttavia è indispensabile che in questa fase vi sia un suo segno tangibile di forte e costante interesse e supervisione.

Leadership e team building in odontoiatria - Ultima modifica: 2013-03-27T11:04:09+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome