Scopo di questo studio pilota è quello di dimostrare che una integrazione di aminoacidi precursori del collagene possa portare in modo fisiologico a un aumento della densità di massa ossea evitando, in questo modo, l’uso di bifosfonati causa di osteonecrosi dei mascellari (ONJ).
Materiali e metodi. A 12 soggetti di sesso femminile di età compresa tra 54 e 86 anni è stata prescritta una integrazione a base di vitamina C, aminoacidi collagenogenici e vitamina D.
Risultati. È stato ottenuto un aumento medio della densità ossea pari al 3,71% in un periodo di 12-18 mesi.
Conclusioni. Il risultato ottenuto ha dimostrato come un trattamento esclusivamente integrativo possa determinare, attraverso un meccanismo fisiologico, un significativo miglioramento dell’osteoporosi senza l’uso di bifosfonati.

 

Osvaldo Santoro1, Iole Vozza2

1 Libero professionista, Latina
2 Professore Associato, Dip.to Scienze Odontostomatologiche e maxillo-facciali, Sapienza Università di Roma

 

Questo contenuto è riservato agli abbonati al Dentista Moderno.

Abbonati e continua a leggere su DM Club, l'area premium del Dentista Moderno

Fai già parte del DM Club?
Trattamento adiuvante del deficit di collagene di tipo I nell’osteoporosi - Ultima modifica: 2021-06-09T13:29:00+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome