Qual è l’effetto dei probiotici sulla flora batterica orale dei bambini? Possono aiutare a prevenire la carie?

I probiotici e il loro effetto sulla conta dei batteri orali
nei bambini: uno studio pilota
Probiotics and their effect on oral bacteria count in children: a pilot study Cortés-Dorantes N, Ruiz-Rodríguez MS, Karakowsky-Kleiman L, Garrocho-Rangel JA, Sánchez-Vargas LO, Pozos-Guillén AJ. Eur J Paediatr Dent 2015 Mar;16(1):56-60.

Tocchiamo un tema che interessa da poco tempo il settore odontoiatrico: l’utilizzo dei probiotici. È stato dimostrato che i probiotici hanno un effetto positivo per l’organismo e i dati riportati dagli studi presi in considerazione possono essere di estremo interesse per i nostri piccoli pazienti: essi mostrano, infatti, come la somministrazione a bambini (sia ad alto rischio di carie sia DMFT 0) di alcuni probiotici promuova la diminuizione di
S. mutans nella saliva.


 

 

In questo studio gli autori hanno investigato quale fosse l’effetto dei probiotici sulla flora batterica orale di una popolazione di giovani pazienti ad alto rischio di carie.


 

 

Scopo del presente lavoro è stato quello di valutare l’effetto dell’ingestione quotidiana di una miscela di probiotici sulla quantità di Streptococcus mutans nel cavo orale di pazienti in età prescolare con un alto rischio di contrarre carie.

Lo studio ha valutato quaranta pazienti, di età compresa fra i 4 e i 6 anni, con un alto rischio di sviluppare carie. I pazienti sono stati divisi in maniera casuale in due gruppi di studio: il gruppo sperimentale (A) includeva soggetti che spazzolavano i denti e usavano un dentifricio al fluoro, oltre a consumare giornalmente probiotici, e il gruppo controllo (B) che includeva pazienti che spazzolavano i denti e utilizzavano un dentifricio al fluoro, ma non facevano uso di probiotici.
La conta batterica è stata determinata, utilizzando il CariScreen®, in momenti diversi: baseline, 7, 14, 21 e 30 giorni dopo l’inizio del trattamento. Per identificare le differenze esistenti fra i gruppi è stato utilizzato il Mann-Whitney U test, con un livello di significatività fissato a 0,05.

È stato osservato che entrambi i gruppi presentavano una conta batterica simile all’inizio del test (p>0,05), e che il gruppo test ha subito una diminuzione significativa della conta batterica alla fine della sperimentazione (p<0,05), 15 giorni dopo avere sospeso il trattamento con probiotici. I bambini in età prescolare che si sono sottoposti al trattamento con i probiotici testati hanno mostrato una diminuzione dei valori di RLU rispetto a quelli di baseline 15 giorni dopo avere terminato la cura.

implicazioni cliniche
Questo studio mostra un metodo semplice ed economico per prevenire l’insorgenza di carie in bambini in età prescolare: la somministrazione quotidiana di probiotici si è dimostrata un valido strumento per diminuire la conta di S. mutans nella saliva. L’odontoiatra può consigliare ai genitori l’impiego di questi presidi in un quadro di educazione all’igiene orale e di prevenzione della patologia cariosa.

Qual è l’effetto dei probiotici sulla flora batterica orale dei bambini? Possono aiutare a prevenire la carie? - Ultima modifica: 2015-10-01T12:22:50+00:00 da Redazione

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome