L’odontoiatria infantile nell’era digitale e della condivisione estrema deve affrontare esigenze sempre più “custom”, nella sua imprescindibile integrazione tra pedodonzia e ortodonzia, dove l’attore principale sulla scena della clinica pedodontica è e rimane il dente da latte. Partendo da un approccio di prevenzione e cura confortevole ed efficiente, vi è la possibilità di progettare e realizzare (CAD-CAT) un flusso di lavoro digitale completo per diagnosi e terapia.

La valutazione della collaborazione media del piccolo paziente e l’utilizzo di dispositivi ortodontici “Self” ovvero automatici, ci hanno portato ad esplorare un orizzonte innovativo, dove i protagonisti sono nuovi materiali polimerici. Più che mai in questa fase storica, che vede tutti coinvolti, potranno trovare spazio concetti come “guida autonoma in ortodonzia”.

Matteo Beretta
Medico Odontoiatra, Specialista in Ortognatodonzia, Master in Odontoiatria Digitale Libero professionista, Varese e Casale Monferrato (Alessandria)

Pubblicità

Continua a leggere su DM Club,
la sezione premium de Il Dentista Moderno

Registrati al sito e accedi subito ad una selezione di articoli free come questo, indicati con il logo DM CLUB Free Premium CREA UN ACCOUNT

Fai già parte del DM Club?

Abbonati a Il Dentista Moderno per accedere a tutti gli altri contenuti e vantaggi riservati agli abbonati.

Ortodonzia pediatrica quando “less is better” - Ultima modifica: 2021-11-18T10:21:54+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome