Flusso salivare nei pazienti con diabete di tipo 2

Paziente botulino dentista

Il diabete di tipo 2 è un fattore di rischio per la parodontite e provoca un ampio spettro di manifestazioni orali che comprendono xerostomia, scialosi, carie, infezioni funginee, alterazione del gusto, oltre a diminuire la resistenza alle infezioni e ritardare la guarigione delle ferite. La saliva è un fluido orale essenziale che gioca un ruolo cruciale nel mantenimento dell’omeostasi del cavo orale. La saliva è importante per la lubrificazione, la digestione, la masticazione, il gusto, la parola, la deglutizione e ha un’azione antibatterica. Sono stati inclusi nello studio 100 pazienti diabetici frequentanti il Dipartimento di Diabetologia a Chennai, in India.

Il gruppo di controllo, invece, è costituito da cinquanta non diabetici di pari età del Dipartimento di Patologia orale e maxillofacciale, del Ragas Dental College, che si sono rivolti alla struttura per un trattamento dentale di routine come profilassi orale e restauri. I livelli random di glicemia a digiuno ed emoglobina glicosilata sono stati usati per determinare lo stato diabetico degli individui. La saliva non stimolata è stata raccolta utilizzando la tecnica “Spit”. La saliva stimolata, invece, è stata raccolta utilizzando l’acido citrico al 2%. La quantità di saliva stimolata e saliva non stimolata è stata raccolta per ogni paziente (USFR e SSFR) ed espressa in mil/min.

La Xerostomia è stata valutata utilizzando un questionario composto da 19 domande:

Pubblicità

1. Spesso la sua bocca è secca? Sì/No

2. Sorseggia liquidi per aiutare la deglutizione? Sì/No

3. Si alza di notte a bere l’acqua? Sì/No

4. La bocca è asciutta mentre mangia? Sì/No

5. La sua bocca è sempre asciutta? Sì/No

6. Ha difficoltà mentre mangia? Sì/No

7. Mangia ghiaccioli? Sì/No

8. Ha difficoltà a deglutire certi cibi? Sì / No

9. La pelle del suo viso è secca? Sì/No

10. E gli occhi? Sì/No

11. Le sue labbra sono secche? Sì/No

12. L’interno del naso è secco? Sì/No

13. Ha bruciore alle gengive? Sì/No

14. Ha una sensazione di bruciore sulla lingua? Sì/No

15. Avverte prurito sulla lingua?Sì/No

16. Avverte prurito sulle gengive? Sì/No

17. Avverte bruciore in bocca? Sì/No

18. Il gusto è alterato? Sì/No

19. Sente dolore alle mascelle mentre mangia? Sì/No

Dai risultati di questo studio si evince che la quantità di flusso salivare sia stimolato che non stimolato è notevolmente inferiore nei pazienti diabetici rispetto a quella dei non diabetici e la differenza è statisticamente significativa (p = 0.000).

I pazienti affetti da diabete mellitico di tipo 2 quindi risultano avere una buona probabilità di sviluppare xerostomia.

Salivary Output in Type 2 Diabetic Patients

Oral and Maxillofacial Pathology Journal, January-June 2014;5(1):413-417

Flusso salivare nei pazienti con diabete di tipo 2 - Ultima modifica: 2014-05-07T08:00:28+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome