diastema

I diastemi degli elementi anteriori possono condizionare fortemente l’estetica del sorriso, pertanto a volte si rende necessaria la chiusura di questi spazi. Questa operazione può avvenire con l’ausilio di ortodonzia od odontoiatria conservativa, o la combinazione delle due discipline. La chiusura di diastemi frontale senza creare “triangoli neri” tra i denti rappresenta una sfida rilevante nell’ambito dell’odontoiatria estetica. Il successo di un trattamento ricostruttivo in regione frontale è subordinato all’integrazione armonica tra tessuti molli e tessuti duri. Il condizionamento della papilla interdentale è pertanto fondamentale. La strada percorribile, nel tentativo di disegnarne una corretta morfologia, può essere tanto chirurgica quanto non chirurgica. L’utilizzo di condizionamento tramite tecnica adesiva e materiali compositi rende questo percorso semplice, diretta, predicibile e a basso costo. Questo articolo riporta un caso di diastema tra elementi anteriori trattato con successo tramite recontouring gengivale e restauro diretto in resina composita.

Rilevanza clinica: la chiusura di diastemi tra elementi frontali con restauri adesivi diretti previo condizionamento del contorno gengivale è una valida opzione clinica, perché ristabilisce l’armonia estetica tra i tessuti molli e quelli duri.

Il filo conduttore delle pubblicazioni scelte per trattare l’argomento è quello della riabilitazione sostenibile e patient-friendly:quanto diremo qui non potrà che trovare integrazione nelle tematiche discusse nell’ormai prossimo congresso internazionale Innovazione, sostenibilità e stili di vita, organizzato da “Il Dentista Moderno” per il 3 luglio 2015 presso l’hotel Marriott di Milano.

Pubblicità
Chiusura del diastema e ripristino della papilla con tecnica adesiva - Ultima modifica: 2015-06-04T08:34:29+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome