La prevenzione del cancro orale e sviluppo di nuovi farmaci

cancro orale

Il razionale della prevenzione molecola-mirata del cancro orale è forte e ricco di sfaccettature. Il cancro orale è una grave minaccia globale per la salute pubblica, presenta alti tassi di morbidità e mortalità che non sono migliorate in decenni. Lo sviluppo del cancro orale è un processo a più fasi e multifocale, correlato al tabagismo, che coinvolge i fenomeni della carcinogenesi di campo e della diffusione clonale intraepiteliale. Biomarcatori di instabilità genomica, come aneuploidia e squilibrio allelico, possono misurare con precisione il rischio di lesioni precancerose orali, o di neoplasia intraepiteliale (IEN). Studi sui retinoidi orali nelle IEN (ad esempio, recettori beta dell’acido retinoico, p53, instabilità genetica, perdita di eterozigosi, e ciclina D1) hanno migliorato la comprensione globale della biologia della carcinogenesi intraepiteliale e dei meccanismi molecolari preventivi e portato ad importanti progressi per il monitoraggio degli interventi di prevenzione e della valutazione del rischio di cancro e della farmacogenomica. La gestione clinica di IEN orale varia dalla regolare osservazione alla completa exeresi, anche se quest’ultima non previene la patologia nei pazienti ad alto rischio. Nuovi approcci, come ad esempio gli interventi con agenti molecolari mirati e combinazioni di agenti in pazienti definiti a livello molecolare ad alto rischio di IEN orale, sono richiesti in modo urgente per ridurre le conseguenze devastanti del cancro orale in tutto il mondo.

Fonte:

J Clin Oncol. 2005 Jan 10;23(2):346-56.

Oral cancer prevention and the evolution of molecular-targeted drug development.

Lippman SM, Sudbø J, Hong WK.

 

La prevenzione del cancro orale e sviluppo di nuovi farmaci - Ultima modifica: 2015-02-26T15:00:55+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome