Stampa 3D in odontoiatria: il futuro della protesi dentale

news stampante 3d cenacolo odontostomatologico milanese

L’applicazione della stampante 3D in ambito medico è ormai sempre più diffusa, anche grazie alla sua alta precisione e versatilità.

Smartech ha visto un grande potenziale in questa tecnologia innovativa applicata in campo odontoiatrico, ritenendo che sia possibile attuare un vero e proprio cambiamento epocale nella produzione di elementi dentali.

Il loro ultimo studio, pubblicato a maggio, intitolato ‘Stampa 3D in Odontoiatria 2015: dieci anni di opportunità, di previsione e analisi’ si presenta come l’unico studio indipendente sulla stampa 3D applicata in odontoiatria.

Pubblicità

Scott Dunham, senior business analyst presso Smartech, ritiene che il settore odontoiatrico “sarà quello che verrà modificato più radicalmente dalla stampa 3D nei prossimi dieci anni”, sostenendo che le metodologie di produzione di elementi potranno trarre il maggior beneficio da questa innovazione. Ha inoltre dichiarato che, grazie al netto miglioramento rispetto ai metodi tradizionali esistenti, la stampa 3D raggiungerà più del 60 per cento della produzione totale dei manufatti protesici dentali, percentuale che potrebbe anche essere più elevata.

Già oggi, laboratori odontotecnici di tutto il mondo hanno provveduto ad introdurre la stampa 3D nella propria routine lavorativa, utilizzandola per creare modelli anatomici precisi di denti e gengive, protesi dentali come corone, intarsi, ponti, perni,perni-moncone individuali, protesi parziali e totale e strumenti chirurgici di precisione.

Stampa 3D in odontoiatria: il futuro della protesi dentale - Ultima modifica: 2015-06-30T14:45:06+00:00 da redazione

3 Commenti

  1. Ho visto un modello di scanner 3D che somiglia ad una pistola e che in pochi secondi crea una scansione tridimensionale dell’intero cavo orale. Oggi è possibile avere un modello 3d delle arcate dentarie perfetto in poco tempo senza dare fastidio al paziente. Il costo per questa tecnologia è ancora elevato, ma è sicuramente un grosso passo in avanti per il mondo dell’odontoiatria protesica.

  2. Anche in questo settore sono notevoli i passi avanti che si fanno ogni anno! Sicuramente con queste stampanti in 3D si possono ottimizzare costi e tempi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome