Peptide H5: uno studio per prevenire problemi orali

DM_il dentista moderno_preventivo cancro orale

Grazie a uno studio condotto presso l’Anhui University, in Cina, e pubblicato sulla rivista Applied Materials & Interfaces, si è scoperto che aggiungendo fosfoserina al peptide antimicrobico H5 si può favorire la rimineralizzazione dei denti e prevenire l’insorgenza di carie.

I ricercatori infatti hanno notato che il peptide modificato, posto sulla superficie del dente, viene assorbito in modo maggiore e più efficace rispetto al solo H5, aiutando al contempo la rimineralizzazione e riducendo la quantità di batteri presenti, e quindi la probabilità che si sviluppino delle carie.

L’obiettivo dei ricercatori è quello di riuscire in futuro a creare un gel da applicare direttamente sui denti, che aiuti a mantenerli in salute.

Pubblicità

 

Peptide H5: uno studio per prevenire problemi orali - Ultima modifica: 2020-01-29T07:03:40+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome