Implantologia: come trasmettere informazioni adeguate e precise al paziente

Negli ultimi anni, l’implantologia ha conosciuto un considerevole sviluppo volto, oltre che al miglioramento tecnico in termini di performance e resa estetico-funzionale, alla semplificazione e standardizzazione delle procedure chirurgiche e protesiche. Anche a causa di questi miglioramenti, la riabilitazione implanto-protesica rappresenta oggi uno standard nella grande maggioranza delle strutture odontoiatriche, pubbliche e private, di tutto il mondo sviluppato e, ovviamente, anche in Italia. In questo senso, l’introduzione di nuovi materiali e l’ampliamento dell’offerta hanno portato a delle variazioni riguardanti le fasce dei costi affrontati dai pazienti che desiderano riabilitare edentulie, parziali e totali, mediante l’inserimento di manufatti protesici sostenuti da impianti. Anche il ruolo dell’odontoiatra, in questo senso, si è evoluto da depositario unico della terapia – com’era in un certo senso intesa la figura del medico nel passato – a quella del professionista che concorda la terapia con il proprio paziente. Una delle premesse indispensabili al fine di instaurare il compromesso terapeutico è senza dubbio la corretta informazione, tematica sulla quale queste pagine si sono esposte ampiamente, anche nel recente passato.

Bisogna però soffermarsi sul fatto che l’odontoiatra ha oggigiorno a disposizione un tempo limitato per confrontarsi con il paziente, soprattutto a confronto con l’informazione indiretta che deriva dai media. In altre parole, è ormai un fenomeno largamente diffuso il fatto che il paziente, chiamato a fare scelte riguardanti la propria salute, si rivolga anche alle ricerche sulla rete. A maggior ragione si parla di una eventualità credibile trattandosi di terapie elettive, in cui il paziente, oltre alla terapia in sé, è chiamato a valutare degli aspetti economici.

Sulla rete sono naturalmente numerose le fonti a disposizione del grande pubblico, oltre che degli “addetti ai lavori”. Alcune di queste sono curate direttamente dai professionisti, il che rappresenta un aspetto di notevole rilevanza, che ha sollevato un dibattito costruttivo all’interno della comunità.

Pubblicità

Uno dei campi di applicazioni che ha maggiormente alimentato questo fenomeno, tornando all’incipit di questa breve trattazione, è senza dubbio l’implantologia, come si può dedurre da un rapido sondaggio dei trend topic all’interno dei motori di ricerca. È interessante, in questo senso, il fatto che alcuni clinici si siano posti il problema di valutare la qualità dei contenuti reperibili online.

Un interessante lavoro condotto recentemente presso diversi atenei spagnoli, ad esempio, ha sottoposto i contenuti di diversi siti web (tutti in lingua inglese) a dei precisi parametri di valutazione, concludendone, al netto dei limiti intrinseci dello studio, l’esigenza di affinare la leggibilità, oltre che la qualità generale.

In conclusione, pur senza fare confronti diretti con l’ambiente italiano, può essere utile ribadire la delicatezza dell’argomento trattato e l’importanza privilegiata del rapporto diretto fra medico e paziente.

Viene allegato un esempio di video professionale, esemplificativo di come si possano trasmettere al paziente poche ma significative informazioni.

Video updated on Youtube by  BlueSky Bio

Implantologia: come trasmettere informazioni adeguate e precise al paziente - Ultima modifica: 2016-07-08T07:51:12+00:00 da redazione

1 commento

  1. Soprattutto la parte finale di questo articolo mi trova assolutamente d’accordo: la semplificazione dei testi pubblicati in rete sui siti dei dentisti andrebbe semplificata notevolmente a vantaggio della comprensione da parte di noi pazienti. Le persone hanno solo due fonti per trovare info: il classico e sempre valido passa parola ed il web. Molti siti italiani utilizzano un linguaggio troppo accademico e risultano incomprensibili. Aggiungo che anche la spiegazione della terapia proposta è importantissima per noi pazienti anche se capisco che per i dentisti è una perdita di tempo poiché sono procedure che ormai conoscono perfettamente. La buona comunicazione tra il dentista ed il paziente può far decidere quest’ultimo tra un medico piuttosto che un altro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome