Questo articolo illustra la tecnica di implantologia immediata associata alla disinfezione laser e presenta un caso clinico di un uomo di 56 anni, con follow-up a 5 anni, per chiarire i passaggi principali per una corretta gestione della procedura.

Il laser Er,Cr:YSGG 2.780nm può, infatti, ridurre in modo significativo la concentrazione batterica presente nell’alveolo di un dente estratto. L’inserimento contestuale di impianti post-estrattivi, con la possibilità di riabilitare immediatamente un paziente con edentulia, rappresenta una valida opzione terapeutica e una pratica oggigiorno comune in chirurgia orale, grazie anche all’elevata percentuale di successo e ai suoi numerosi vantaggi; tra questi si evidenziano il mantenimento delle dimensioni verticale e orizzontale del tessuto osseo, il dimezzamento dei tempi di trattamento, l’aumento in termini di comfort da parte del paziente e i soddisfacenti risultati estetici.

Sabrina De Michele1, Riccardo Aiuto2, María Peñarrocha-Diago3, Miguel Peñarrocha-Diago4, Francesca Angiero5, Rolando Crippa6
1 Odontoiatra presso Istituto Stomatologico Italiano, Milano
2 Odontoiatra presso Istituto Stomatologico Italiano, Milano e dottorando Università di Valencia (Spagna)
3 Professore di Chirurgia orale, Università di Valencia (Spagna)
4 Cattedratico presso Università di Valencia (Spagna),
direttore Master in Chirurgia orale, Università di Valencia (Spagna)
5 Professore ordinario di Malattie odontostomatologiche, Università degli Studi di Genova
6 Direttore dal 1994 al 2021 del Reparto di Patologia orale e Laserterapia, Istituto Stomatologico Italiano, Milano
Professore ac Corso di laurea in Odontoiatria e Protesi dentaria, Università degli Studi di Genova

Pubblicità

 

Questo contenuto è riservato agli abbonati al Dentista Moderno.

Abbonati e continua a leggere su DM Club, l'area premium del Dentista Moderno

Fai già parte del DM Club?
Impianti immediati post-estrattivi in siti infetti con ausilio del laser Er,Cr: YSGG (2.780nm) - Ultima modifica: 2021-11-12T14:00:35+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome