HIV/AIDS in Brasile: salute orale e qualità della vita

malattie infettive malattie croniche

La sindrome da immunodeficienza acquisita è considerata un importante problema di salute pubblica sia nei Paesi sviluppati che in quelli via di sviluppo. Nel mondo ci sono circa 33 milioni di persone affette da HIV/AIDS e in Brasile si stima che siano ammalate circa 630 000 persone, tra i 15-49 anni.

Ė stato effettuato uno studio cross-sezionale e analitico esplorativo quantitativo nel servizio sanitario pubblico offerto a persone affette da HIV/AIDS, nel Centro di Riferimento STD/AIDS che opera dal 1992 nella capitale di Espírito Santo. Nello studio sono stati coinvolti 177 soggetti; sono stati inclusi pazienti con diagnosi confermata di infezione da HIV oltre 18 anni di età che hanno accettato di partecipare allo studio. I partecipanti hanno dovuto rispondere a un questionario sulle loro condizioni socio-demografiche, sulle questioni relative all’HIV e sulle loro abitudini quotidiane.

Il questionario verteva su 42 domande suddivise in nove argomenti: attività generale, attività sessuale, preoccupazioni sulla riservatezza, problemi di salute, società finanziaria, consapevolezza dell’HIV, soddisfazione per la vita, problematiche relative ai farmaci e fiducia nel medico. L’esame sulla salute orale è stato condotto da un ricercatore qualificato. Sono stati valutati nello specifico la condizione dentale, mediante l’indice DMFT, la condizione delle gengive, mediante l’indice parodontale, e l’uso o la necessità di protesi fisse o mobili.

L’indice parodontale stabiliva come stadio: 0 – sana, 1 – sanguinamento osservato dopo sondaggio, 2 – presenza di tartaro, 3 – tasche parodontali di 4-5 mm, 4 – tasche di 6 mm o più. L’uso di protesi è stata valutato come segue: 0 – nessun uso, 1 – ponte fisso, 2 – più di un ponte fisso, 3 – una protesi parziale rimovibile, 4 – protesi fissa rimovibile, 5 – protesi totali. La necessità di protesi è stata valutata anche in base ai seguenti codici: 0 – nessun bisogno, 1 – necessità di almeno un elemento di protesi, 2 – necessità di più di un elemento, 3 – necessità di una combinazione di protesi, 4 – necessità di protesi totale.

I risultati ottenuti sono stati i seguenti: dei partecipanti, il 53,1% sono state donne con un’età media di 42 anni, il 53,1% aveva otto anni o meno di scolarizzazione e il 20,3% non erano impiegati. Nell’analizzare la qualità della vita si è riscontrata una diminuzione di questa dovuta alla preoccupazione finanziaria (39,4), alle preoccupazioni riservate (43,2), alle attività sessuali (55,2) e alle preoccupazioni per la salute (62,88.).

In conclusione lo studio dimostra che ci sono molti fattori che influenzano la qualità della vita delle persone affette da HIV/AIDS e che le condizioni socio-economiche e le condizioni di salute orale inadeguate influiscono negativamente sulla qualità della vita di questi individui.

Oral health associated with quality of life of people living with HIV/AIDS in Brazil

Autori:

Gabriella Barreto Soares,
Cléa Adas Saliba Garbin,
Tânia Adas Saliba Rovida
Artênio José Ísper Garbin

Health Qual Life Outcomes. 2014 Mar 1;12(1):28. doi: 10.1186/1477-7525-12-28.

HIV/AIDS in Brasile: salute orale e qualità della vita - Ultima modifica: 2014-03-12T08:00:03+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome