Fluoruro simbiotico è biocompatibile e migliora la remineralizzazione dello smalto

Il fluoruro simbiotico (SF) migliora la remineralizzazione dello smalto e non crea problemi di biocompatibilità. Lo dimostra uno studio realizzato dai ricercatori dell'Ajman University (Emirati Arabi Uniti), guidati da Mohamed Nadeem Bijle, e pubblicato sul Journal of Dentistry. La ricerca, finanziata dal Research Grants Council di Hong Kong, apre a nuovi studi sulla remineralizzazione dei denti e la prevenzione della carie.

Gli obiettivi dello studio sul fluoruro simbiotico

I ricercatori dell'Ajman University si sono concentrati su due elementi. Per prima cosa, hanno voluto valutare il potenziale di remineralizzazione dello smalto di una terapia a base di fluoruro simbiotico (SF). Poi, contestualmente, hanno indagato eventuali effetti citotossici e genotossici della terapia con SF.
La terapia SF, impiegata in presenza di biofilm cariogeno, ha mostrato di possedere un potere remineralizzante dello smalto.  Inoltre, i ricercatori hanno potuto escludere la citotossicità e genotossicità degli estratti della terapia SF,  messe al vaglio rispettivamente su HGF-1 (Human gingival fibroblast) e fibroblasto di criceto cinese V79.
Per studiare meglio e quantificare gli effetti della terapia poi, i ricercatori, attraverso metodi appropriati, hanno misurato la densità minerale dei campioni e stimato l'assorbimento del fluoruro dello smalto (EFU).

I risultati della ricerca

La terapia con fluoruro simbiotico, a base di arginina al 2%, NaF (fluoruro di sodio) allo 0,2% e Lactobacillus rhamnosus GG, è biocompatibile e migliora la remineralizzazione dello smalto. La terapia con SF non ha mostrato effetti citotossici e genotossici. I ricercatori hanno potuto quindi confermare l'ipotesi allo studio: il fluoruro simbiotico (SF) migliora la remineralizzazione dello smalto e non crea problemi di biocompatibilità.
Il fluoruro simbiotico, dunque, nel prossimo futuro potrà essere impiegato verosimilmente per prevenire l'insorgenza della carie, soprattutto nei soggetti più predisposti a questa malattia. Nel mondo, le persone affette da carie sono circa 3 miliardi. Considerando che lo  studio per ora è stato condotto su modello animale, bisognerà compiere altre sperimentazioni sull'uomo, prima di poter estendere i risultati alla clinica che però può già ben sperare.

Pubblicità

 

Fluoruro simbiotico è biocompatibile e migliora la remineralizzazione dello smalto - Ultima modifica: 2022-11-22T10:16:53+00:00 da Pierluigi Altea

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome