ENPAM: nuovo bando per la genitorialità

L’Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza dei Medici e degli Odontoiatri (ENPAM) ha annunciato un nuovo bando per la genitorialità, pensato per sostenere le spese dei primi 12 mesi del bambino.

Come si legge sul sito dell’ENPAM, «Tutte le dottoresse iscritte alla Quota A possono richiedere i 1.500 euro e coloro che versano all’ENPAM anche la Quota B hanno diritto a un sussidio aggiuntivo di altri 1.500 euro. In pratica, per le neomamme libere professioniste il bonus bebè quest’anno arriverà a 3.000 euro. Il bonus potrà essere chiesto per i nati nel corso del 2020 e la domanda potrà essere fatta dai primi di luglio a metà settembre. Per i nati nel 2021, per i quali non si farà in tempo a fare domanda, si potrà fare riferimento al bando 2022».

Pubblicità

Per quanto riguarda le studentesse iscritte all’ENPAM, invece, il bando sarà accessibile a chi sta frequentando il V o il VI anno di Medicina o Odontoiatria. «A loro è garantito un assegno di maternità di circa 5mila euro. Una tutela che nel 2020 ha dato supporto a 13 studentesse. Anche per le neomamme alle prese con gli studi universitari il bonus bebè di 1.500 euro si potrà sommare all’assegno di maternità.»

Consultate il sito dell’ENPAM per avere maggiori informazioni.

 

ENPAM: nuovo bando per la genitorialità - Ultima modifica: 2021-06-14T23:00:54+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome