Trattamento ortodontico mediante metodica Invisalign® finalizzato con faccette in ceramica

Riassunto
Il caso clinico qui di seguito presentato descrive una serie di trattamenti odontoiatrici, ortodontici e restaurativi applicati a una giovane paziente con la finalità di migliorarne il sorriso dal punto di vista estetico. Il trattamento ortodontico per la risoluzione dell’affollamento mandibolare e l’endoinclinazione degli elementi centrali superiori è stato eseguito con una serie progressiva di allineatori rimovibili (Invisalign). Successivamente, per garantire una maggior dominanza degli incisivi centrali superiori nel sorriso sono state applicate delle faccette in ceramica.
Volendo incrementare lo spessore vestibolo-palatale sono state cementate le faccette senza alcuna rimozione di tessuto dentale.

Summary
Orthodontics treatment with invisalign aligners and ceramic veneers finalization
The clinical case describes some dental treatments, orthodontics and restorative, performed on a young patient with the aim of improving the aesthetics of her smile. Orthodontic treatment for crowding and palatal inclination of maxillar central incisors was performed with a progressive series of removable aligners (Invisalign).
Then to improve the upper central incisors’ dominance were bonded porcelain veneers.
In order to increase vestibular thickness veneers were bonded without removing tooth tissue.


 

 

Negli ultimi quindici anni alle tecniche ortodontiche tradizionali si è affiancato un nuovo trattamento. Inizialmente in uso per casi relativamente semplici e selezionati, oggi il sistema Invisalign è in grado di risolvere anche i casi più complessi di malocclusioni quali morso profondo, classi prime, classi seconde, classi terze, morsi incrociati.


 

 

La metodica Invisalign utilizza una tecnologia basata su stereolitografia per prevedere gli spostamenti dentari e per poter così fabbricare una serie sequenziale di mascherine ricavate da una singola impronta1,2. Le mascherine rimovibili, costruite in polimero trasparente, devono essere sostituite con frequenza bisettimanale3. Oggi la metodica risulta ancora più performante e precisa grazie a ClinCheck®Pro per controlli 3D. Un software studiato per consentire l’apporto di modifiche direttamente sul modello 3D e di visualizzare in tempo reale gli effetti di tali modifiche sull’intera dentatura. Tale tecnica aiuta il medico a raggiungere i suoi obiettivi di trattamento con maggiore precisione


In alcuni casi, anche se dal punto di vista ortodontico gli obiettivi del trattamento sono stati raggiunti sia dal punto di vista occlusale sia da quello estetico, le aspettative soprattutto relative all’aspetto del paziente possono essere diverse. In questo articolo si descrive un caso trattato con metodica Invisalign e finalizzato con l’impiego di faccette in ceramica al fine di ottenere un risultato che soddisfacesse le richieste estetiche della paziente.

Caso clinico

E.B. di 22 anni, con anamnesi patologica prossima e remota negativa. La paziente era già stata sottoposta a un trattamento di ortodonzia tradizionale in passato; si presenta alla nostra osservazione con:

  • occlusione di prima classe con affollamento nel settore inferiore;
  • gli incisivi superiori presentano un’endoinclinazione eccessiva con conseguente riduzione dell’overjet a 1 mm;
  • sull’elemento 21 è presente un restauro in composito.

La paziente presenta un’ottima igiene orale e richiede un trattamento odontoiatrico perché non ritiene soddisfacente il suo aspetto estetico (Figure 1 e 2).

Obiettivi del trattamento

Gli obiettivi del trattamento sono stati:

  • l’allineamento degli incisivi inferiori, mentre nel settore superiore è stata richiesta una esoinclinazione degli elementi 11 e 22;
  • la rivalutazione estetica del sorriso della paziente finalizzata a ottenere una maggior dominanza degli incisivi centrali superiori che, a causa delle loro dimensioni ridotte, rendono il sorriso poco espressivo.
4. Mock up.
4. Mock up.

Fasi di trattamento

Il clinico ha acquisito due impronte in polivinilsilossano (PVS) e una registrazione in relazione centrica, fotografie intraorali ed extraorali. Controllate le fasi di trattamento mediante il ClinCheck Invisalign sono state richieste le mascherine per il trattamento.
Le mascherine inviate sono state 10 per il trattamento del mascellare superiore e 13 per quello inferiore.

5. Fase di mordenzatura.
5. Fase di mordenzatura.


Al primo appuntamento sono state applicate allo smalto delle ritenzioni in composito sugli elementi 23, 24, 34, 43 e 44 con l’ausilio di un’apposita mascherina guida.


Sono state eseguite riduzioni interprossimali dello smalto prima della mascherina numero 9 di 0,3 mm tra gli elementi 42 e 43 e 0,3 mm tra gli elementi 41 e 42.

7. Overjet.
7. Overjet.


Le mascherine sono state sostituite ogni 2 settimane.  Il trattamento è durato complessivamente 5 mesi superiormente e 7,5 mesi inferiormente.
A fine trattamento alla paziente è stato consegnato un retainer di contenzione.
Ottenuti tutti gli obiettivi ortodontici evidenziati prima del trattamento, la paziente è stata sottoposta al trattamento restaurativo programmato (Figure 3).

8. Dettaglio palatale delle faccette.
8. Dettaglio palatale delle faccette.

Lo studio preliminare è stato eseguito su un modello in gesso montato in articolatore a valori medi, in relazione centrica.
È stata così eseguita una ceratura diagnostica dalla quale è stato ottenuto un moke-up per la previsualizzazione estetica delle variazioni di forma e posizione degli elementi, e quindi del sorriso, per ottenere un risultato ottimale e accettato della paziente (Figura 4)4.
Il clinico in questa fase ha potuto valutare la dimensione verticale delle faccette mediante prove di fonazione5.

9. Dettaglio del sorriso della paziente.
9. Dettaglio del sorriso della paziente.

Sono state dunque acquisite impronte di precisione in PVS superiore e inferiore, registrazione occlusale in silicone in relazione centrica e arco di trasferimento articolatore SAM. Il tecnico ha prodotto due faccette in ceramica, non ancora glasate, per l’ultima prova estetica e per il controllo delle prove di fonazione. Eseguiti i controlli marginali delle faccette, l’occlusione con l’arcata antagonista e la guida in protrusione sono state inviate nuovamente al tecnico per terminare le fasi di laboratorio6. Isolati con diga di gomma, gli elementi sono stati mordenzati con acido ortofosforico al 37% (Ivoclar, Vivadent) e su di essi è stato applicato l’adesivo (ExciTE F, Ivoclar, Vivadent) (Figura 5).  Sono poi state cementate con Variolink Veneer medium value 0.

10. VIso con sorriso spontaneo della paziente.
10. VIso con sorriso spontaneo della paziente.

A seguito di una fase di polimerizzazione di 5 secondi sono stati rimossi gli eccessi e si è proceduto quindi a una polimerizzazione di 30 secondi. Sono stati poi controllati i margini delle cementazioni e rimossi con scaler7.
Controllata l’occlusione la paziente è stata dimessa. È stato eseguito un primo controllo a 7 giorni di distanza e un follow up con frequenza semestrale (Figure 6-10). 

Ringraziamenti
Si ringrazia il signor Fabio Manenti titolare
del laboratorio Bionator per l’esecuzione dei manufatti protesici.

Corrispondenza
Micol Zarinato
micol.zarinato@hotmail.com

Bibliografia
1. Meier B, Wiemer KB, Miethke RR. Invisalign: patient profiling – analysis of a prospective survey. J Orofac Orthop 2003;64(5):352-8.
2. Lagraveré MO, Flores-Mir C. The treatment effects of Invisalign orthodontic aligners: A systematic review. J Am Dent Assoc 2005;136:1724-1729.
3. Keim RG. Aesthetics in clinical orthodontic – periodontic interactions. Periodontology 2000 2001;27:59-71.
4. Reshad M, Cascione D, Magne P. Diagnostic mock-ups as an objective tool for predictable outcomes with porcelain laminate veneers in esthetically demanding patients: a clinical report. J Prosthet Dent 2008;99(5):333-9.
5. Magne P, Gallucci GO, Belser UC. Anatomic crown width/length ratios of unworn and worn maxillary teeth in white subjects. J Prosthet Dent 2003;89(5):453-61.
6. Magne P, Belser U. Bonded porcelain restoration in the anterior dentition: A biomimetic approach. Rho, Milano: Quintessenza Edizioni, 2002.
7 Magne P, Perroud R, Hodges JS, Belser UC. Clinical performance of novel-design porcelain veneers for the recovery of coronal volume and length. Int J Periodont Rest Dent 2000;20:441-457.
Trattamento ortodontico mediante metodica Invisalign® finalizzato con faccette in ceramica - Ultima modifica: 2012-05-10T11:57:05+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome