Trattamento endodontico guidato in caso di apertura della bocca limitata

Trattamento endodontico_Impatto della sezione e della conicità dello strumento Ni-Ti nella sagomatura di canali a S

Il trattamento endodontico dei canali radicolari calcificati nei molari, è una procedura impegnativa e dispendiosa in termini di tempo. Anche con l'ausilio di un microscopio chirurgico, il rischio di perforazione radicolare è elevato, soprattutto nella zona della biforcazione. L'endodonzia guidata fornisce una valida soluzione a queste problematiche.

Questa nuova tecnica è basata sul flusso di lavoro CAD-CAM per pianificare e creare modelli stampati in 3D, che mirano a guidare l'accesso ai canali pulpari con anatomia patologica o obliterazioni.

Questo case report ha l’obiettivo di fornire:

Pubblicità
  • Una descrizione del flusso di lavoro CAD-CAM per la creazione di dime personalizzate dal design innovativo,
  • Una spiegazione delle procedure cliniche di endodonzia guidata per il trattamento dei canali radicolari con calcificazione ossea di un molare mandibolare.
  • Riportare la valutazione del successo dopo un anno di follow-up.

Presentazione del caso:

Una paziente di 58 anni è stata sottoposta a trattamento endodontico del primo molare mandibolare destro per motivi protesici.

Clinicamente la paziente era asintomatica, con risposta negativa ai test termici e di percussione. Dopo una radiografia intraorale, l’obliterazione dei canali radicolari nelle radici mesiali e distali è apparsa evidente.

Inoltre, l'assenza di corona dentale, l'inclinazione del dente e la limitata apertura della bocca nella regione da trattare, contribuivano a uno scarso riferimento visivo del dente nell'arcata dentale.

Nonostante l'utilizzo della microscopia chirurgica, la tecnica convenzionale aveva portato alla deviazione del canale mesiobuccale verso l'area della biforcazione. Pertanto, dopo la conferma di calcificazioni dei canali data dalla CBCT, si è optato per una pianificazione digitale e un trattamento endodontico guidato, con l'obiettivo di evitare il rischio di perforazione del canale radicolare.

Per fare ciò, i file STL sono stati elaborati seguendo il flusso di lavoro CAD–CAM, con l'obiettivo di creare due diversi modelli endodontici con un nuovo concetto di design aperto.

I modelli con design aperto hanno consentito la visualizzazione diretta del campo operatorio, l'irrigazione e la rimozione dei detriti di dentina.

La pianificazione digitale e l'accesso guidato hanno permesso di ristabilire il percorso di scorrimento dei canali radicolari seguendone l'anatomia originale, superando così i limiti del caso.

La paziente non ha riportato effetti avversi ed ha espresso soddisfazione per il trattamento. Dopo un anno di follow-up il dente era asintomatico e negativo ai test di percussione. L'immagine radiografica mostrava l'integrità dei tessuti adiacenti.

Questo report clinico è un caso di successo di trattamento endodontico guidato in un molare mandibolare con calcificazione distrofica.

L'endodonzia guidata rappresenta dunque una tecnica personalizzata che fornisce sicurezza, ridotti rischi di perforazione radicolare e una significativa diminuzione del tempo di lavoro per accedere ai canali radicolari obliterati anche nel canale radicolare mesiale dei molari mandibolari, una regione di limitata apertura della bocca.

Riferimenti bibliografici a proposito del trattamento endodontico

https://bmcoralhealth.biomedcentral.com/articles/10.1186/s12903-022-02067-8

 

Trattamento endodontico guidato in caso di apertura della bocca limitata - Ultima modifica: 2022-03-08T06:37:52+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome