Tagliare le pillole: abitudine ad alto rischio per i pazienti più anziani

DM_il dentista moderno_antibiotici in odontoiatria_cattiva informazione pillole nelle mani, aifa_andi brain_antibioticoresistenza

Tagliare o tritare le pillole per facilitarne l’ingerimento è un processo pericoloso, che può aumentare il rischio di effetti collaterali o diminuire l’efficacia del trattamento. È quanto dichiarato dalla Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (SIGG), secondo cui questa abitudine, tipica soprattutto delle persone anziane e con difficoltà di deglutizione, porterebbe all’assunzione di un dosaggio diverso almeno del 15% rispetto a quello prescritto dal medico. Inefficaci anche i taglia-pillole, che garantiscono una divisione corretta solo in due casi su tre.

«Succede spesso – spiega Nicola Ferrara, Presidente SIGG – di modificare i farmaci per renderli più facili da deglutire, capita a chiunque ma soprattutto agli anziani, tra i quali la quota di chi altera i farmaci anche per “aggiustare” la terapia raggiunge il 41% dei pazienti, mentre il 20% li camuffa poi nei cibi.»

«Dividere le pillole – continua Ferrara – è sempre una fonte di errori: il rischio si riduce se c’è una piccola incisione-guida, ma l’imprecisione è di fatto inevitabile, soprattutto negli anziani che hanno spesso difficoltà visive o problemi articolari alle mani Non perderne una parte consistente è praticamente impossibile.» Per non parlare dei pazienti che, per far prima, triturano insieme tutte le pastiglie che devono assumere nell’arco della giornata. «Un mix che può provocare rischi di interazione fra principi diversi e fenomeni di irritazione delle vie aeree a causa dell’inalazioni delle polveri.» La pratica diventa ancora più pericolosa nel caso che venga usato sempre lo stesso strumento per rompere le pastiglie. Residui di polvere e mancanza di pulizia possono causare reazioni allergiche o ulteriori interazioni.

Pubblicità

È sempre bene assicurarsi che i pazienti più anziani assumano correttamente le terapie prescritte, consigliando loro di assumerle, in caso di difficoltà, insieme a sostanza che ne facilitino la deglutizione, come yogurt o budini.

Tagliare le pillole: abitudine ad alto rischio per i pazienti più anziani - Ultima modifica: 2017-12-18T07:19:02+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome