Il 2021 è l’ultimo anno concesso dalla Commissione ECM per acquisire crediti ECM e sanare i debiti formativi pregressi relativi ai trienni 2014/2016 e 2017/2019.
Dopo il 31/12/2021 non sarà più possibile spostare i propri crediti ECM ai trienni precedenti e per questo è fondamentale– prima di tutto – verificare la propria situazione formativa pregressa.

L'importanza della scadenza per lo spostamento dei crediti ECM

Dal 2022 scatteranno i controlli e quindi le possibili sanzioni (di competenza di Ordini e Collegi) che vanno: dall’illecito disciplinare fino all’avvertimento alla sospensione, oltre a una serie di altre conseguenze.

Co.Ge.A.P.S (Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie) ha reso noto di aver stilato gli elenchi dei professionisti sanitari non ancora in regola con l’obbligo formativo.

Pubblicità

Sarà compito degli Ordini verificare le singole posizioni ed eventualmente prevedere penalità che non potranno essere uguali per tutti, anche se la direzione ormai è stata tracciata dal Codice deontologico, dalle norme di legge e dall’orientamento giurisprudenziale, che proprio di recente si è pronunciato in merito alla relazione tra aggiornamento ECM e risarcibilità del danno.

Una breve guida con tutto quello che devi sapere

In collaborazione con Accademia Tecniche Nuove ti presentiamo una mini guida dove è riassunto tutto quello che devi sapere in vista di questa scadenza. La mini guida è gratuita e puoi scaricarla iscrivendoti alla newsletter di Accademia Tecniche Nuove.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E SCARICA GRATUITAMENTE LA MINI GUIDA

 

Scadenza spostamento ECM: cosa devi sapere - Ultima modifica: 2021-12-02T12:15:25+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome