Rigenerazione verticale con griglie in titanio e rigenerazione parodontale: caso clinico a 7 anni Premium

Fig. 3c

L’utilizzo delle griglie in titanio nell’induzione della rigenerazione ossea dei siti edentuli è a oggi considerata una soluzione dall’efficacia nota e riproducibile, per i deficit sia verticali che orizzontali, soprattutto quando associata all’utilizzo di sostituti ossei.

Maurizio Fimmano
Odontoiatra e Specialista Chirurgia Odontostomatologica
Paola Beretta
Odontoiatra
Salvatore Batia
Odontoiatra e Specialista Chirurgia Odontostomatologica
Susanna Ferrario
Odontoiatra
Silvia Pieriboni
Odontoiatra

Pubblicità

È noto come la perdita di un elemento dentale promuova l’instaurarsi di cambiamenti dimensionali dei tessuti duri e molli locali1-3.
In particolare, la mancanza di supporto osseo crestale per il posizionamento implantare nel mascellare superiore è da sempre una sfida nel contesto della chirurgia orale in quanto può condurre a problematiche funzionali ed estetiche difficili da risolvere. Nel tempo sono state sviluppate e proposte differenti tecniche per procedere alla ricostruzione del deficit crestale facilitando di conseguenza il posizionamento implantare, tra cui innesti ossei di apposizione o interposizione, distrazione osteogenica e osteotomie splitting4.

Questo contenuto è riservato agli abbonati al Dentista Moderno.

Abbonati e continua a leggere su DM Club, l'area premium del Dentista Moderno

Fai già parte del DM Club?
Rigenerazione verticale con griglie in titanio e rigenerazione parodontale: caso clinico a 7 anni - Ultima modifica: 2019-10-02T12:04:46+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome