Riabilitare il paziente edentulo: corso teorico-pratico

Nella nostra sede sabato 1° febbraio si terrà un corso sul protocollo EasyPiece.

Trovare dei momenti nei quali apprendere nuove tecniche da inserire all'interno della propria attività clinica è una delle cose più importanti per non rimanere ancorati a concetti superati.
Tante tematiche di assoluto interesse vengono affrontate durante relazioni frontali e attività a interazione moderata, ma per riuscire a replicare sul paziente determinate procedure è fondamentale la fase del test in vitro.
Per questa ragione abbiamo costruito, insieme alla sezione di ANDI Milano-Lodi-Monza e Brianza, dei corsi teorico-pratici durante i quali applicare immediatamente ciò che è stato esposto dal relatore.

Riabilitazione del paziente edentulo: dalla teoria alla pratica

Il primo corso di questo corsi, permetterà di aggiornarsi in ambito implantare, in particolare si parlerà del protocollo implanto-protesico EasyPiece. 
Questi impianti si possono adoperare per la riabilitazione implantare del paziente parzialmente o totalmente edentulo.
L’impianto è monofasico, con connessione protesica integrata che garantisce velocità di intervento e semplicità nella finalizzazione protesica. Il protocollo può essere utilizzato in chirurgia tradizionale o guidata.
I relatori saranno il prof. Taschieri ed il dott. Fabbri, i quali prima si soffermeranno in modo teorico su concetti fondamentali in implanto-protesi, poi assisteranno i partecipanti nell'esecuzione su modelli delle tecniche esposte.
L'evento si terrà presso la sede della rivista, sita in via Eritrea 21, il giorno sabato 01/02/20 dalle ore 09 alle ore 17.00.
Per il programma completo e le iscrizioni, clicca qui.
Riabilitare il paziente edentulo: corso teorico-pratico - Ultima modifica: 2020-01-07T15:26:09+00:00 da redazione
Riabilitare il paziente edentulo: corso teorico-pratico - Ultima modifica: 2020-01-07T15:26:09+00:00 da redazione
Riabilitare il paziente edentulo: corso teorico-pratico - Ultima modifica: 2020-01-07T15:26:09+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome