Problemi e soluzioni per l’utilizzo del Thermafil® in endodonzia

Il Thermafil® ,una delle sistematiche più utilizzate per sigillare i canali al termine dell’endodonzia può trovare difficoltà applicative in alcuni casi e creare delle difficoltà, più o meno facilmente superabili:

Dolore all’inserimento dell’otturatore per completare la terapia canalare

Talvolta, l’inserimento dell’otturatore Thermafil® potrebbe provocare dolore per il paziente. Questo è solitamente causa della pressione che si crea a livello dei tessuti peri-radicolari, per questo un lento inserimento dell’otturatore può evitare tale problema.

Pubblicità

Overfilling e over extension

Come per tutte le tecniche di otturazione che si basano sulla compattazione della guttaperca, la tecnica di otturazione Thermafil® potrebbe provocare overfilling con conseguente fuoriuscita di guttaperca o cemento oltre apice. Per ovviare a questa evenienza è necessario utilizzare una piccola quantità di cemento in concomitanza e provare con i verificatori il corretto diametro con il quale sigillare il sistema canalare tramite i Thermafil®. Infatti se si adopera un otturatoreThermafil® con un diametro inferiore rispetto al diametro apicale della preparazione e non vene controllata correttamente la lunghezza di lavoro si produce un sigillo apicale incompleto. Il Thermafil® dovrebbe essere portato a 0,5 mm dalla lunghezza di lavoro, così da essere certi del fatto che il carrier non possa terminare oltre apice.

Otturazione di un canale largo ed ellittico

In alcuni elementi dentali, la sezione ellittica del canale può rendere complicato l’utilizzo del Thermafil® in quanto il carrier nelle sezioni più coronali non sarà confacente al diametro del canale ed eserciterà una pressione bassa che potrebbe non consentire una corretta otturazione della di questa parte del canale.  Per consentire un adeguato riempimento della porzione coronale la guttaperca attorno al carrier potrà essere compattata utilizza otturatori manuali.

YouTube: please specify correct url

Video updated on Youtube by The Dentalist

Otturazione dell’orifizio di un canale prossimo a quello che si sta sigillando

L’otturatore Thermafil® è realizzato con un eccesso di guttaperca, quindi in canali relativamente stretti, parte della guttaperca potrebbe accumularsi in corrispondenza della parte più coronale del canale. In questo modo potrebbero occludersi accessi a canali adiacenti.

Al fine di scongiurare questa possibilità può essere posizionato un cono di carta o nel canale la cui occlusione è a rischio. In caso si preveda un eccesso di materiale, questo può anche essere asportato in parte dal carrier prima che venga riscaldato.

Preparazione per l’inserzione di perni endocanalari.

Alcuni studi (Rybicki andZillich, 1994; Saunders et al, 1993) hanno dimostrato che il sigillo apicale del Thermafil® è indisturbato se il post-space viene preparato subito dopo otturazione canalare. La preparazione per l’inserimento del perno deve essere effettuato possibilmente con una fresa, che dispone di una punta non lavorante ad alta velocità, senza acqua.

Problemi e soluzioni per l’utilizzo del Thermafil® in endodonzia - Ultima modifica: 2016-01-15T08:34:00+00:00 da redazione

2 Commenti

  1. Caro Davide,
    usando Thermafil da sempre non posso che apprezzare ogni tuo suggerimento, sapiente e centrato.

    Un caro saluto e come sempre buon lavoro.

    Aldo

  2. Estoy maravillado de encontrar esta web. Quería daros las gracias por escribir esta maravilla. Sin duda he saboreado cada pedacito de ella. Os te tengo en la lista para ver más cosas nuevas de este sitio .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome