POIESIS contro il parere del Css

Ezio Costa, presidente di POIESIS

In relazione al Parere pubblicato dal Consiglio Superiore di Sanità circa la “Competenza dell’odontoiatra alla esecuzione di trattamenti di medicina estetica” pubblicato il 30 settembre 2014, POIESIS ribadisce in un comunicato la sua posizione “tesa a difendere da una parte il diritto dei cittadini all’accesso alle cura e, dall’altra, il diritto dei medici odontoiatri a trattare secondo scienza e coscienza, nel rispetto della legge, tutti i pazienti”. Il comunicato ribadisce inoltre che “l’Odontoiatria è professione sanitaria cui sono riservate le attività inerenti alla diagnosi e alla terapia delle malattie ed anomalie congenite ed acquisite dei denti, della bocca, delle mascelle e dei relativi tessuti, nonché alla prevenzione ed alla riabilitazione odontoiatriche (art. e legge 409/1985). La specializzazione operativa nel distretto anatomico sopra individuato non è un restringimento delle possibilità operative dell’odontoiatra che, nel suo settore, può operare, al pari del medico-chirurgo, secondo scienza e conoscenza ed utilizzando tutti gli strumenti e di farmaci che reputa opportuni e necessari (art. 2 comma 2 legge 409/1985).”

Pertanto POIESIS manifesta la volontà di chiedere un chiarimento sul punto al Ministero della salute e al Consiglio Superiore di Sanità.

POIESIS contro il parere del Css - Ultima modifica: 2014-10-14T10:38:30+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome