Il Master di II livello in "Odontoiatria digitale", promosso dall'Università degli Studi di Brescia, ha appena aperto le iscrizioni alla sua II edizione. Il format resta lo stesso adottato con successo lo scorso anno. Il programma prevede lezioni teoriche on line (300 ore) e 100 ore di pratica clinica e di laboratorio con le tecnologie più avanzate (un week-end al mese), ma soprattutto un panel internazionale di esperti a disposizione dei discenti.

Antonio Cerutti, professore di Odontoiatria restaurativa e conservativa all'Università degli Studi di Brescia, promotore del master di II livello in "Odontoiatria digitale", quest'anno giunto alla sua II edizione.

C'è tempo sino al 30 aprile 2022 per richiedere ulteriori informazioni alla segreteria dell'Ateneo ed iscriversi al percorso di formazione ideato nel 2020, cioè in piena pandemia, da Antonio Cerutti, professore di Odontoiatria restaurativa e conservativa all'Università degli Studi di Brescia che insieme con i suoi più stretti collaboratori, il dottor Nicola Barabanti e il dottor Stefano Sicura, ha dato vita ad un percorso ad hoc sull'odontoiatria digitale, studiato davvero nei minimi dettagli.

Un format vincente per l'odontoiatria digitale

La II edizione del master in "Odontoiatria digitale" promosso dall'Università degli Studi di Brescia ricalca il modello già sperimentato lo scorso anno, con la I edizione che ormai è alle sue battute finali. "Il panel dei docenti - circa 50 esperti, italiani e stranieri - resta pressoché invariato", spiega Antonio Cerutti, "e questo è motivo di garanzia per i discenti. In parte sono giovani odontoiatri già con una buona esperienza clinica. In parte odontoiatri senior che hanno capito l'importanza della formazione post universitaria per abbracciare con competenza l'odontoiatria digitale".

Pubblicità

Il master si svilupperà su due fronti, fa sapere Cerutti, uno teorico, l'altro pratico. "Per la teoria", spiega, "i nostri esperti terranno 300 ore di lezioni teoriche, on line, due mattine alla settimana (4 ore di lezione ciascuna, con una pausa di 15 minuti l'una dall'altra), consultabili anche in modalità "asincrona". Poi, una volta al mese, ci ritroveremo in presenza per la parte pratica che includerà complessivamente 100 ore di lezioni teorico-pratiche cliniche "live" con le tecnologie più avanzate".

Un master che aiuta a pensare in senso critico

"Il nostro intento non è quello di mostrare il funzionamento di una particolare apparecchiatura", spiega Cerutti, "ma di formare gli odontoiatri a 360 gradi. I discenti, infatti, al termine del percorso didattico, dovranno essere in grado innanzitutto di utilizzare qualsiasi apparecchiatura disponibile sul mercato, sapendo anche scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Cercheremo di fornire queste informazioni in modo obiettivo, per essere d'aiuto sia a chi ha nozioni in materia e usa già qualche device digitale in studio, sia ai neofiti che hanno bisogno di essere alfabetizzati".

Avanti così, grazie al giudizio degli studenti 

Se il master in "odontoiatria digitale" dell'Università degli Studi di Brescia è giunto alla sua II edizione, non è per inerzia, lascia intendere Antonio Cerutti, ma per il giudizio positivo espresso da chi ha frequentato la I edizione. "In questi ultimi mesi, prima di formalizzare la II edizione", spiega Cerutti, "abbiamo raccolto il parere dei nostri discenti".

Gli studenti della I edizione del Master di II livvello in "Odontoiatria digitale" dell'Università degli Studi di Brescia.

Quasi all'unanimità, fa sapere Cerutti, hanno espresso apprezzamenti per l'impostazione data al Master che tocca 6 diverse aree tematiche odontoiatriche:

1. Acquisizione, analisi e interpretazione dei dati digitali con il corretto utilizzo teorico e pratico delle apparecchiature fotografiche, radiologiche e di scanners intraorali;

2. "Ricostruttiva diretta": sistemi chairside che consentono ricostruzioni parziali o totali degli elementi dentali in un solo appuntamento grazie ai sistemi CAD-CAM;

3. "Ricostruttiva indiretta";

4. Chirurgia guidata;

5. Ortodonzia digitale;

6. Previsualizzazione estetica del sorriso.

"La II edizione, dunque", conclude Cerutti, "ricalcherà la I di cui abbiamo già fatto tesoro e che semmai cercheremo di perfezionare con quest'altra edizione e con quelle che seguiranno".

Odontoiatria digitale, al via le iscrizioni alla II edizione del master - Ultima modifica: 2022-01-18T10:15:01+00:00 da Pierluigi Altea

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome