Nominata la nuova Commissione Centrale Esercenti delle Professioni Sanitarie

DM_il dentista moderno_Nominata la nuova Commissione Centrale Esercenti delle Professioni Sanitarie

Dopo quasi due anni di attesa, il Ministero della Salute ha finalmente nominato la nuova Commissione Centrale Esercenti delle Professioni Sanitarie, fino a oggi bloccata a causa delle precedenti sentenze della Corte di Cassazione della Corte Costituzionale. Compito della Commissione è accogliere ed esaminare i ricorsi presentati dai professionisti sanitari contro i provvedimenti dei rispettivi Ordini e Collegi professionali, oltre ad esercitare il potere disciplinare nei confronti dei propri componenti appartenenti alle professioni sanitarie e dei componenti dei Comitati centrali delle Federazioni nazionali.

«Una fase di immobilità – dichiara il Presidente ANDI Gianfranco Prada – che aveva impedito agli iscritti all’Albo sanzionati di poter far valere le loro eventuali ragioni, ma che aveva anche consentito ad alcuni di aggirare la sanzione, ottenendo la possibilità di continuare ad operare in attesa che la CCEPS potesse esprimersi sulla proposta di ricorso. Ora gli Ordini tornano ad esplicare il loro potere di controllo sulla deontologia professionale».

«La lunga fase in cui la CCEPS non era operativa – spiega il Presidente CAO Giuseppe Renzo – impediva, in sostanza, il corretto svolgimento delle funzioni disciplinari in quanto in carenza dell’organo d’appello di secondo grado, i provvedimenti sanzionatori inflitti dagli Ordini venivano sospesi nella loro esecutività da un semplice ricorso ad un organo che per lungo tempo non è stato in grado di funzionare».

Pubblicità

Nominata la nuova Commissione Centrale Esercenti delle Professioni Sanitarie - Ultima modifica: 2017-03-15T07:12:55+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome