Dopo l’approvazione definitiva della Legge europea 2019-2020 (A.C. 26-A) alla Camera dei deputati, avvenuta alla fine dello scorso anno, il 21 dicembre 2021, il documento è ora alla firma del Presidente della Repubblica, prima di essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ed entrare in vigore.

Tra i vari articoli che hanno subito modifiche c’è anche l’articolo 1, comma 536, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, che riguarda la pubblicità nel settore sanitario e, più nello specifico, le norme che interessano la figura del direttore sanitario.

Nel testo si legge: «Le strutture sanitarie private di cura si dotano di un direttore sanitario che comunica il proprio incarico all'Ordine territoriale competente per il luogo in cui ha sede la struttura. A tale Ordine territoriale compete l'esercizio del potere disciplinare nei confronti del direttore limitatamente alle funzioni connesse all'incarico».

Pubblicità

Il presidente nazionale della Commissione Albo Odontoiatri (CAO), Raffaele Iandolo, ha così commentato la notizia: «Finalmente diventa obbligatorio per il direttore sanitario, anche per legge oltre che in rapporto al Codice deontologico, comunicare all’Ordine competente, relativamente alla sede della struttura, l’assunzione di una direzione sanitaria. Questo in linea con quanto era stato da noi proposto e sollecitato a suo tempo».

 

Modifiche alla norma sui direttori sanitari - Ultima modifica: 2022-01-17T06:07:33+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome