La rigenerazione ossea guidata, comunemente indicata anche con l’acronimo anglosassone GBR (guided bone regeneration) rappresenta uno dei trend di maggiore interesse di tutta l’odontoiatria contemporanea.
Il termine indica l’insieme delle procedure atte a ripristinare un volume osseo laddove, a seguito di processi patologici, era andato perduto. Interessa la parodontologia per come viene modernamente intesa, ovvero la branca clinica che si interessa, primariamente, al trattamento del dente ma si estende fino al ripristino del dente perso, quindi all’implantologia. In altre parole, le metodiche cliniche afferenti alla GBR permettono, nel rispetto di criteri precisi e, comunque, entro certi limiti, di trattare difetti ossei parodontali ma anche difetti più estesi, conseguenti ai fenomeni di riassorbimento post-estrattivo.

Dal punto di vista operativo, la GBR segue due filoni tematici fondamentali: tecniche chirurgiche e biomateriali, ovvero prodotti utilizzati come supporto alla rigenerazione tissutale. Distinguerli è una scelta puramente didascalica, dato che ogni singola tecnica prevede l’impiego di una serie di materiali, alternative comprese.

L’obiettivo di questo articolo consiste nel fornire un panorama aggiornato sui biomateriali da rigenerazione ossea guidata, considerando, in maniera particolare, le principali novità riguardanti sostituti ossei e membrane.

Pubblicità

 

  • I prodotti utilizzati come supporto alla rigenerazione tissutale
  • La ricerca sulle membrane da rigenerazione
  • Sostituti ossei naturali e sintetici

Continua a leggere su DM Club,
la sezione premium de Il Dentista Moderno

Registrati al sito e accedi subito ad una selezione di articoli free come questo, indicati con il logo DM CLUB Free Premium CREA UN ACCOUNT

Fai già parte del DM Club?

Abbonati a Il Dentista Moderno per accedere a tutti gli altri contenuti e vantaggi riservati agli abbonati.

Membrane e materiali da innesto: quali novità? - Ultima modifica: 2021-10-15T12:20:21+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome