La "Masterclass in endodonzia" nasce dall’unione di grandi professionisti del settore al fine di guidare al corretto razionale che consenta di ottenere terapie endodontiche predicibili e la possibilità di offrire un trattamento di eccellenza.

 

L’applicazione di un giusto protocollo clinico permette di eseguire trattamenti canalari adeguati in funzione dei principi biologici e con risultati stabili nel tempo. Nel nuovo corso "Masterclass in endodonzia" viene chiarita l’importanza di ciascuna fase del trattamento endodontico, in relazione alle conseguenze che questa può avere sulla riuscita finale del trattamento stesso.

La Cone Beam CT

Il Dr. Fornara tratta la Cone Beam Computed Tomography (CBCT), la quale rappresenta la più importante innovazione per lo studio e la diagnosi delle patologie in ambito dento-maxillo-facciale mediante radiogrammi. Questa tecnica ha evidenziato grandi vantaggi rispetto all’impiego dei tradizionali sistemi di tomografia computerizzata (TAC) grazie all’acquisizione in tempo breve di un intero volume di dati senza alcuna deformazione geometrica e con esposizione del paziente a dosi di radiazione relativamente basse.

Le cavità di accesso

La cavità d’accesso in endodonzia rappresenta sempre il primo step per eseguire un trattamento endodontico. Come spiega il Dr. Michelini, oggi, grazie all’aiuto della magnificazione e degli strumenti ultrasonici, è possibile customizzare” e semplificare questa procedura, permettendo non solo il totale reperimento dell’anatomia endodontica, ma anche una semplificazione delle successive fasi di sagomatura, detersione ed otturazione canalare.

Pubblicità

La sagomatura oggi

Il Dr. Gorni spiega come armonizzare la sagomatura ad una reale anatomia canalare e alla forma della radice stessa. Il rispetto dell’anatomia rappresenta un grosso challenge ed è proprio la conoscenza anatomica a guidare la scelta del tipo di strumento da utilizzare. Viene presentata la filosofia tecnica da seguire per una sagomatura estremamente predicibile nelle varie anatomie canalari e i vantaggi clinici di tale razionale.

Protocolli clinici di detersione canalare

La detersione canalare, come afferma il Dr. Tonini, viene erroneamente considerata la “cenerentola” dell’endodonzia e vista come semplice intermezzo tra sagomatura e otturazione. La disinfezione è, invece, una fase fondamentale del trattamento endodontico al pari della sagomatura. Viene presentato il nuovo concetto di glide cleaning, introdotto per conferire il giusto valore alla detersione clinica, chimica e meccanica eseguita all’interno del sistema canalare. Il glide cleaning rappresenta l’approccio di massimo livello alla detersione e prevede uno specifico protocollo clinico descritto step by step.

Tecniche e materiali per l’otturazione canalare

Della fase finale del trattamento endodontico, ovvero l'otturazione canalare, si occuperà il Dr. Cantatore. L’otturazione canalare è sicuramente un argomento che ha sempre generato dubbi e controversie, sia in termini di materiali che di tecniche, sia per quanto riguarda la lunghezza del lavoro e le considerazioni sulle tecniche più popolari, nonchè per quanto concerne la tecnica del cono singolo con cementi bioceramici, apparentemente semplice, ma non priva di dubbi sulla sua reale capacità di sostituire le altre tecniche. Si cercherà pertanto di rispondere ai dubbi e controversie inerenti a questa fase del trattamento endodontico.

Il corso “Masterclass in endodonzia”

L'intero corso, della durata di 8 ore, è accompagnato da video dimostrativi, spiegati passo per passo da questi cinque grandi nomi dell'endodonzia: qui la pagina dedicata al percorso.

Masterclass in endodonzia: il nuovo corso - Ultima modifica: 2022-01-27T16:58:15+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome