L’uso di impianti angolati nei mascellari fortemente atrofici

Una delle pratiche ad oggi più note e discusse in ambito odontoiatrico, anche in ragione del suo impatto commerciale, è la All-on-4®.

L’espressione “All-on-4®” si riferisce ad un preciso protocollo, proposto da un’unica casa implantare e sviluppato in collaborazione con il dr. Paulo Maló, che “Il Dentista Moderno” avrà la fortuna di ospitare nel corso del congresso internazionale Innovazione, sostenibilità e stili di vita, che si terrà a Milano il 3 luglio 2015 presso l’hotel Marriott.

Molte altre soluzioni implanto-protesiche sono state sviluppate secondo un modello similare, e variano per numero di impianti, timing, o protocollo protesico. 

Pubblicità

Ci concentreremo sulla sola metodica All-on-4® e sui vantaggi ad essa legati, iniziando con un doppio lavoro dedicato ad una delle indicazioni “estreme” di tale sistematica.

L’uso di impianti angolati nei mascellari fortemente atrofici

La relazione contiene una nota tecnica e 2 case report del trattamento “all-on-4” nella mandibola fortemente riassorbita. L’utilizzo di 4 impianti, inclinati a 30° in direzione della linea mediana mandibolare, permette di inserire fixture più lunghe, con un torque adeguato al posizionamento immediato di una protesi provvisoria. Il bordo inferiore dell’osso viene coinvolto, per cui gli impianti andranno debitamente distanziati per evitare fratture mandibolari. La tecnica viene proposta come alternativa alla ricostruzione tramite innesto osseo.

Fonte:

All-on-4 treatment of highly atrophic mandible with mandibular V-4: report of 2 cases.

Jensen OT, Adams MW.

J Oral Maxillofac Surg. 2009 Jul;67(7):1503-9. doi:10.1016/j.joms.2009.03.031.

L’uso di impianti angolati nei mascellari fortemente atrofici - Ultima modifica: 2015-04-13T15:46:37+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome