Oggi più che mai è diventato insostituibile il lavoro di squadra del team odontoiatrico: ogni profilo professionale interagisce con un’idonea formazione per perseguire sinergicamente un obiettivo comune.L’odontoiatra non può più esprimere da solo le sue competenze: è diventato fondamentale il ruolo dell’assistente di studio odontoiatrico (ASO), operatore di interesse sanitario per il quale è previsto un percorso formativo abilitante, in ottemperanza al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9/2/2018.
La prima competenza dell’ASO riguarda l’interazione con le persone assistite, i membri dell’equipe professionale, i fornitori e i collaboratori esterni; la seconda si occupa dell’allestimento e delle strumentazioni per il trattamento odontoiatrico, secondo protocolli e procedure standard; la terza entra nel merito dell’operatività dell’assistenza all’odontoiatra; la quarta e ultima del trattamento della documentazione clinica e amministrativo-contabile.
È in atto una rivoluzione socioculturale nella quale la necessità formativa non deve essere vista solo come un obbligo, ma come un’opportunità per quelle persone che, attraverso il sapere e il saper fare, vogliano realizzarsi professionalmente, orientati ad affrontare le nuove sfide del mercato del lavoro e a soddisfare le esigenze di salute della popolazione.
Questa necessità formativa sarà accolta sicuramente da tutti quegli odontoiatri illuminati che hanno preso coscienza dell’importanza del lavoro di squadra e che sapranno rivitalizzare il loro team – attraverso la conoscenza, la motivazione e l’esercizio di una buona leadership – evitando così quel pericoloso declino tendente alla loro estinzione, per la competizione nel nuovo panorama sanitario. In questo articolo si vuole dimostrare come le quattro competenze indicate, non solo catalizzano la crescita professionale del personale, ma rappresentano un’autentica occasione di incremento economico per lo studio odontoiatrico.
Paride Zappavigna
Laureato in Odontoiatria e protesi dentaria con lode all’Università degli Studi di Milano nel 1986. Esercita la libera professione dal 1987 con interesse particolare per le disfunzioni cranio-mandibolari e le riabilitazioni protesiche complesse. È stato presidente provinciale dell’Andi (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) di Como e di Lecco dal 2004 al 2010. Fondatore nel 2016 della Dental Equipe School (DèS), di cui è attualmente direttore, Direttore scientifico e docente dei corsi di qualifica e aggiornamento ASO di Accademia Tecniche Nuove e Andi Como-Lecco. Curatore e autore del “Manuale per Assistenti di Studio Odontoiatrico” e dei “Test. Questionari di verifica”, Ariesdue.
Roberta Pegoraro
Business coach. Consulente aziendale esperta nel coordinamento e nella comunicazione e organizzazione dei servizi sanitari delle attività odontoiatriche. Docente Dental Equipe School. È uno degli autori del “Manuale per Assistenti di Studio Odontoiatrico”, Ariesdue

 

Questo contenuto è riservato agli abbonati al Dentista Moderno.

Abbonati e continua a leggere su DM Club, l'area premium del Dentista Moderno

Fai già parte del DM Club?
Le quattro competenze dell’ASO come catalizzatore della crescita dello studio odontoiatrico - Ultima modifica: 2021-01-31T12:17:36+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome