Indagine diabete: chi ne soffre non conosce i rischi per la salute orale

Il diabete si cura anche con lo spazzolino_paziente diabetico

Da un’indagine condotta dall’Associazione Italiana Diabetici (FAND) in collaborazione con l’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica (AIOP) è emerso che più della metà delle persone affette da diabete non è a conoscenza dei rischi per la propria salute orale.

I dati sono sconfortanti. Il 36% dei pazienti va dal dentista solo quando ne ha la necessità, e ben il 20% non fa una visita odontoiatrica da almeno 5 anni.

Il 76% dei soggetti coinvolti nello studio ha perso uno o più elementi dentari (il 33% ne ha persi da 4 a 6), eppure è ancora alta la percentuale di chi sceglie di non sostituire gli elementi mancanti: il 22,3% non ha fatto neanche una protesi, mentre il 27,7% ha deciso di rimpiazzare solo alcuni dei denti persi.

Pubblicità

I problemi, però, non riguardano solo gli elementi dentari. I sanguinamenti interessano il 43% delle persone, le retrazioni gengivali il 27,4%; il 35,6% lamenta ridotta produzione della saliva, mentre l’alitosi è un problema per il 25,6%. Infine, il 20,4% dei pazienti soffre di fastidiose ulcere della mucosa.

Indagando le abitudini di igiene quotidiana, invece, è emerso che il 76,3% dei soggetti si lava i denti dopo ogni pasto, ma di questi solo una persona su 4 passa anche il filo interdentale.

Gravi mancanze anche da parte degli odontoiatri. Da quanto emerso dall’indagine, diversi pazienti affermano che il proprio dentista non ha mai esaminato loro i valori della glicemia (36,2%) o non ha mai posto domande sulle terapie in atto (33,7%).

 

 

 

Indagine diabete: chi ne soffre non conosce i rischi per la salute orale - Ultima modifica: 2018-09-26T06:32:09+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome