In diretta dal congresso Amici di Brugg: un successo oltre le aspettative

Amici di brugg guastamacchia

Questo 59 congresso Amici di Brugg e’ il primo che segue lo storico “divorzio” da Unidi. Come si ricorderà, nel 2015 a Rimini si sancì un colpo di scena: Unidi scelse di non rinnovare l’accordo con l’associazione e opziono’ gli spazi di fiera di Rimini, obbligando Amici di Brugg a una scelta drastica: un ritorno alle origini, quando il congresso era nomade.

La scelta di Milano si è rivelata vincente: nella cornice dell’hotel Marriott si sono riversati 800 e più congressisti, suddivisi in sessioni parallele per seguire un programma interessante, a partire dal Brugg Gymnasium dove 14 giovani hanno presentato relazioni di ottimo livello. Dentista Moderno ha premiato il vincitore, Dario Re Cecconi, votato dalla platea.
Guastamacchia ha fatto il full nella sala delle assistenti, la plenaria ha gente in piedi.
Nel pomeriggio Gastaldi presenta il progetto Eat. L’iniziativa porta la firma di Paolo Rotelli, presidente del Gruppo San Donato, e di Gilda Gastaldi, fondatrice del progetto Eat che dal 2009 fa entrare l’educazione alimentarenelle scuole.
Il presidente di Amici di Brugg,Nicola Perrini, commosso per il successo del congresso Anno Zero ha detto:
“Milano ha vinto, la Lombardia ci ha seguito. Lo storico congresso e’ ripartito alla grande, con la forza della sua storia e di un programma che è’ molto piaciuto”.

In diretta dal congresso Amici di Brugg: un successo oltre le aspettative - Ultima modifica: 2016-04-08T16:51:27+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome