Che cosa si intende per implantologia protesicamente guidata

PGR_posizionamento_implantare_protesicamente_guidato

Il concetto di implantologia protesica guidata non è nuovo e differenti pubblicazioni hanno consentito di codificarne i principi.

Sostanzialmente, il posizionamento tridimensionale dell’impianto dovrebbe essere guidato dalle successive esigenze restaurative e protesiche.

In particolare, nell'inserimento implantare è necessario controllare i seguenti quattro parametri principali.

Quali sono i parametri da controllare nell'inserimento implantare?

  • Posizione mesio-distale

La posizione ideale dell’impianto corrisponde solitamente al centro del futuro restauro e, quindi, al centro dello spazio edentulo nel caso di una mono-edentulia.

Anche nel caso di una edentulia multipla, la corretta posizione mesio-distale riveste un ruolo fondamentale.PGR_dima_chirurgica_Il_Dentista_Moderno

Si dovrebbe, inoltre, fare attenzione a mantenere una distanza di almeno 1,5 mm dagli elementi dentali adiacenti, per evitare una perdita di attacco a livello degli stessi.

  • Posizione apico-coronale

Questo parametro è importante soprattutto nel settore estetico.

Se gli elementi dentali adiacenti presentano un parodonto sano, solitamente si prende come riferimento la giunzione amelo-cementizia (Cement Enamel Junction, CEJ) dei denti adiacenti: la piattaforma implantare dovrebbe essere posizionata circa 2 millimetri apicalmente alla linea che unisce la CEJ dei denti adiacenti.

PGR_posizionamento_spalla_implantare_Il_Dentista_Moderno

Questo parametro è importante per garantire un sufficiente spazio protesico in senso verticale e per poter sviluppare un profilo emergente graduale del futuro restauro implantare.

Il rispetto di questo parametro implica, in alcuni casi, il ricorso a una osteoplastica riduttiva del sito edentulo, eseguita subito prima di procedere alla preparazione del sito implantare.

PGR_osteoplastica_festonatura_ossea_Il_Dentista_Moderno

Il semplice posizionamento dell’impianto a livello della cresta ossea comporterebbe, infatti, una posizione implantare eccessivamente superficiale e l’impossibilità di disporre di un sufficiente spazio protesico in senso apico-coronale.

Ovviamente, l’asportazione del tessuto osseo non dovrebbe interessare i picchi ossei dei denti adiacenti, ma solo la parte centrale del sito edentulo, producendo quindi una festonatura ossea artificiale.

  • Posizione vestibolo-palatale-linguale

Anche la posizione vestibolo-palatale è determinante per ottenere un risultato protesico ottimale. La piattaforma implantare dovrebbe trovarsi circa 2 mm all'interno della linea tangente all’emergenza dei denti adiacenti.

PGR_posizionamento_implantare_protesicamente_guidato

Una posizione eccessivamente vestibolare dell’impianto rappresenta una probabile fonte di complicanze estetiche difficilmente correggibili e deve essere assolutamente evitata.

Anche una posizione eccessivamente palatale può rappresentare un problema e dovrebbe essere evitata.

Gli effetti negativi, in questo caso, sono legati a un’invasione dello spazio linguale da parte del restauro protesico e alla necessità di ricorrere a un overlap protesico difficilmente detergibile.

  • Inclinazione vestibolo-palatale-linguale

Questo parametro ricopre un ruolo fondamentale nel settore estetico. Un asse implantare eccessivamente vestibolare rappresenta infatti un errore grave, spesso causa di un successivo fallimento estetico.

In generale, l’asse corretto dovrebbe consentire la realizzazione di una protesi avvitata.

Nei settori frontali mascellari e mandibolari (da canino a canino), l’asse implantare dovrebbe orientarsi sul versante palatale per nascondere in questa zona il foro di accesso per la vite di fissazione (Figura 9).

Nei settori latero-posteriori, l’asse implantare dovrebbe essere orientato in corrispondenza del centro della superficie occlusale.

Vuoi saperne di più sulla riabilitazione protesica con impianti secondo il concetto di Rigenerazione Protesicamente Guidata PGR?

Scopri il nuovo corso ECM realizzato per il Dentista Moderno da autori di eccellenza dell’odontoiatria italiana quali Matteo Chiapasco, Paolo Casentini e Grazia Tommasato.

Clicca qui per accedere ad un estratto video completo di 5 minuti al primo modulo gratuito

New call-to-action

Che cosa si intende per implantologia protesicamente guidata - Ultima modifica: 2019-07-03T10:31:41+00:00 da Antonio Lombardi
Che cosa si intende per implantologia protesicamente guidata - Ultima modifica: 2019-07-03T10:31:41+00:00 da Antonio Lombardi
Che cosa si intende per implantologia protesicamente guidata - Ultima modifica: 2019-07-03T10:31:41+00:00 da Antonio Lombardi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome