I protagonisti del metal-free: zirconia e disilicato di litio. Caratteristiche e impieghi clinici

 Una revisione clinica e sperimentale dell’impiego di zirconia e disilicato di litio nelle riabilitazioni protesiche e una serie di consigli clinici validati dalla più recente letteratura scientifica per una selezione accurata e corretta delle ceramiche metal-free.

 

Roberto Sorrentino
Laureato con lode in Odontoiatria e Protesi dentaria nel 2002 presso l’Università Federico II di Napoli. Master scientifico culturale e Dottorato di ricerca internazionale (PhD) presso l’Università di Siena (2004-2006). Ricercatore RTD-B in Protesi e Odontoiatria digitale presso l’Università Federico II di Napoli. Abilitazione a professore ordinario e associato nel 2017. Tutor presso il Master internazionale in Protesi tenuto dall’Università di Siena in collaborazione con AIOP. Relatore a master di I e II livello. Coordinatore nazionale di un Progetto FIRB in merito a biomeccanica e biomimetica implanto-protesica. Autore di oltre 150 pubblicazioni e coautore di capitoli di libri. Ha ricevuto riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale in ambito clinico e di ricerca.
Renato Leone
Laureato in Odontoiatria e Protesi dentaria nel 2009 presso la Seconda Università degli Studi di Napoli. Master scientifico in “Free-Hand Bonding in the Smile Frame” a Ginevra nel 2010, Master di 2 livello “Il Trattamento implanto-protesico” presso l’Università degli Studi di Siena nel 2014, Master di 2 livello “Disturbi respiratori ostruttivi in sonno” SIO-AIMS nel 2017. Nel 2012 è stato tirocinante presso il Reparto di protesi e conservativa della School of Dentistry, University of Texas a Houston Texas e ha svolto attività di ricerca presso il Dipartimento di Biotecnologie mediche dell’Università di Siena nel 2015 e presso il Laboratorio di Scienze dei materiali “Mateis”, Istituto Nazionale delle Scienze Applicate di Lione, nel 2016. Dottorato di Ricerca in Medicina clinica e sperimentale 29° ciclo presso il Dipartimento di Scienze mediche traslazionali Università Federico II di Napoli nel 2017.
Maria Irene Di Mauro
Laureanda in Odontoiatria e Protesi dentaria presso l’Università Federico II di Napoli. Ha già al proprio attivo lavori scientifici su riviste nazionali e internazionali.
Fernando Zarone
Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1981 presso l’Università Federico II di Napoli e specializzato in Odontostomatologia nel 1984 presso lo stesso ateneo. Dal 2005 al 2012 è stato presidente del Corso di laurea in Igiene dentale presso l’Università Federico II di Napoli. Professore ordinario di Protesi dentaria, Implantoprotesi e Tecnologie protesiche e di laboratorio all’Università Federico II di Napoli, presso la cui AOU dirige il reparto di Protesi. Impegnato da anni nella ricerca sui nuovi materiali e tecnologie, ha al suo attivo oltre 150 pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali. Relatore a congressi e corsi in Italia ed all’estero, è socio attivo della Digital Dentistry Society, dell’IAO (Italian Academy of Osseointegration) e di altre Società scientifiche.

Riassunto
Negli ultimi anni, lo sviluppo di tecnologie innovative e l’evoluzione di materiali da restauro sempre più performanti hanno aperto le porte a quella che viene definita odontoiatria digitale, in particolar modo nell’ambito della protesi dentaria.
L’implementazione nella pratica clinica quotidiana di tecnologie avanzate (CAD-CAM, laser sintering e melting, stampanti 3D) ha ricevuto un impulso sinergico dallo sviluppo dei materiali restaurativi di ultima generazione: ceramiche a elevata resistenza, compositi ibridi, tecnopolimeri e leghe metalliche a elevata precisione.
Tra questi, le ceramiche policristalline metal-free prodotte con tecnologia CAD-CAM come la zirconia e le ceramiche vetrose rinforzate come i silicati e i disilicati di litio offrono numerosi vantaggi, quali elevato potenziale estetico, ottimali proprietà ottiche, caratteristiche mecc
aniche molto performanti, eccellente precisione e accuratezza legate a tecnologie produttive di standard molto elevato. Tali miglioramenti hanno ampliato significativamente le opzioni cliniche nelle riabilitazioni protesiche sia su denti che su impianti. La presente monografia  offre una revisione clinica e sperimentale dell’impiego di zirconia e disilicato di litio nelle riabilitazioni protesiche e propone una serie di consigli clinici validati dalla più recente letteratura scientifica per una selezione accurata e corretta delle ceramiche metal-free.

Questo contenuto è riservato ai membri DM Club.

Fai parte del DM Club?

Accedi per visualizzare il contenuto

Hai dimenticato la password?

Non sei ancora iscritto?

clicca ed entra nel club

Sei abbonato a Il Dentista Moderno ma non hai mai effettuato l’accesso all’area DM Club?

Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entrerai a far parte del DM Club ed entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@tecnichenuove.com

I protagonisti del metal-free: zirconia e disilicato di litio. Caratteristiche e impieghi clinici - Ultima modifica: 2018-11-26T10:51:28+00:00 da Redazione
I protagonisti del metal-free: zirconia e disilicato di litio. Caratteristiche e impieghi clinici - Ultima modifica: 2018-11-26T10:51:28+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome