Guide all’eruzione: valutazione del momento auxologico

DM_il dentista moderno_ortodonzia invisibile

I dispositivi ortodontici di guida all'eruzione agiscono combinando l'azione di un apparecchio funzionale con quella di un positioner. L'allineamento si manifesta contemporaneamente alla correzione di overjet, overbite e relazione di II classe.

L'utilizzo di questi prodotti in materiale elastomerico è stato descritto anche nell'approccio a quadri particolari come morso aperto, sorriso gengivale e morso incrociato.

Il momento auxologico risulta essere una tematica delicata in riferimento a tale apparecchio: questa breve trattazione prende in considerazione un'opzione di applicazione precoce in fase di dentizione mista. Il trattamento viene completato da una contenzione da protrarre fino al termine del periodo di crescita.

Tali dati derivano dall'analisi di alcuni studi la cui analisi del follow-up a lungo termine si è concentrata sui dati dell'overjet e della classe molare secondo Angle. È stato attestato anche il decremento della necessità di ricorrere a ulteriori trattamenti in fase successiva.

Recentemente, Myrlund e colleghe hanno proposto un lavoro che si proponeva di valutare la stabilità occlusale nel passaggio dalla dentizione mista a quella permanente nei pazienti sottoposti a trattamento di un anno. Il secondo outcome consiste nel determinare in che termini un differimento dell'inizio del trattamento potesse inficiarne i risultati.

Lo studio prospettico ha considerato i dati relativi a pazienti che avevano aderito a un protocollo di ricerca (trial clinico randomizzato). I pazienti, di età media di 7.7 anni erano stati collocati a due gruppi che hanno iniziato lo stesso trattamento a una distanza di un anno. Il protocollo consiste nell'applicazione dell'apparecchio rimovibile per tutta la notte e per due ore al giorno per un anno. L'applicazione notturna è stata proseguita come contenzione, rispettivamente per 3.4 e 2.4 anni nei due gruppi. I pazienti sono stati sottoposti a controlli – overjet, overbite, classe molare e in più spazio per gli elementi anteriori – e semestrali, quindi a un esame di follow-up definitivo all'età di 12 anni.

La valutazione teleradiografica è stata effettuata al T0 e al controllo finale (T2) ma non alla fine dell'anno di trattamento (T1).

35 pazienti sono stati portati al T2; sono stati invece registrati 11 drop-out, 7 in corso di trattamento e 4 in fase di contenzione.

I risultati e la valutazione statistica, in primo luogo, confermano come gli effetti su overjet, overbite, classe molare e affollamento inferiore si mantengano nel passaggio alla dentizione permanente: il dispositivo si presta pertanto come sistema di contenzione. In più, l'assenza di differenze significative attesta come il differimento di un anno dell'inizio del trattamento non vada a inficiare sui risultati sopra citati.

Riferimenti bibliografici 

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30457353

Guide all’eruzione: valutazione del momento auxologico - Ultima modifica: 2019-03-29T07:53:15+00:00 da redazione
Guide all’eruzione: valutazione del momento auxologico - Ultima modifica: 2019-03-29T07:53:15+00:00 da redazione
Guide all’eruzione: valutazione del momento auxologico - Ultima modifica: 2019-03-29T07:53:15+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome