Giornata Mondiale del Diabete: odontoiatri in piazza per spiegare i rischi della parodontite

Il diabete si cura anche con lo spazzolino_paziente diabetico

Le persone affette da diabete hanno una probabilità tre volte superiore di ammalarsi di parodontite, e allo stesso modo chi soffre di parodontite può più facilmente ammalarsi di diabete. È quanto dichiarato dalla Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SIdP) in occasione della Giornata Mondiale del Diabete, il 14 novembre, quando anche gli odontoiatri scenderanno in piazza per partecipare a iniziative di corretta informazione del cittadino.

Parlando della parodontite, Mario Aimetti, Presidente della SIdP, ha spiegato che «se non trattata, non solo può portare alla perdita dei denti, ma è anche la seconda causa di infiammazione cronica sistemica dopo l’obesità. Questo impatto sistemico influenza anche l’insorgenza e il decorso del diabete. La maggiore suscettibilità alla parodontite nei diabetici è, infatti, dovuta alla risposta immunitaria alterata verso i batteri presenti nella placca batterica, causa d’insorgenza della parodontite».

Inoltre, un diabete curato male può causare un aumento dell’attività di distruzione del collagene parodontale. Ma ancora molti pazienti non sanno, spiega Luca Lione, odontoiatra e diabetologo, che curare la parodontite aiuta anche a curare il diabete stesso.

Pubblicità

 

Giornata Mondiale del Diabete: odontoiatri in piazza per spiegare i rischi della parodontite - Ultima modifica: 2018-11-12T06:11:03+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome