Sei alla ricerca di una soluzione per arginare il caro bollette o ti piacerebbe acquistare un nuovo dispositivo medico utile per migliorare le diagnosi per i tuoi pazienti?
Ottima idea, ma tra i costi delle materie prime che sono saliti alle stelle e le difficoltà ad accedere al credito, questi non sembrano essere i tempi migliori per effettuare nuovi investimenti, nemmeno se si tratta di materiali o strumenti indispensabili per la tua attività odontoiatrica. Eppure, una soluzione semplice e praticabile c’è: approfittare del credito d’imposta messo a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico, ovvero il credito nei confronti dello Stato che ogni piccola media impresa, incluso il tuo studio odontoiatrico, può utilizzare.
La buona notizia è che, entro il 31 dicembre 2022, puoi accedere a ben quattro diversi crediti d’imposta, preziosi come denaro contante e utilissimi soprattutto in questo momento economicamente difficile per tutti. Il credito d’imposta può aiutarti a rientrare delle spese sostenute per un investimento, per la formazione dei tuoi dipendenti oppure per ammortizzare i costi di luce e gas.

Vediamo in dettaglio quali sono questi crediti d’imposta:

  • il contributo straordinario per il caro bollette, che prevede un credito fino al 40%;
  • il rimborso per i beni strumentali, che prevede percentuali di “sconto” dal 20% al 40% per l’acquisto di macchinari;
  • il credito d’imposta Mezzogiorno: noto anche come “bonus Sud”, che prevede un rimborso fino al 45%;
  • il credito d’imposta formazione 4.0, che prevede fino al 70% di credito per l’aggiornamento professionale di ogni dipendente

Per completezza d’informazione, devi sapere che, entro il 31 dicembre 2022, puoi ottenere un credito d’imposta del:

  • 40% per beni materiali 4.0
  • 20% per i beni immateriali 4.0
  • 6% per beni strumentali ordinari

Fin qui tutto chiarissimo e molto allettante, ma come puoi davvero riuscire a ottenere il rimborso degli investimenti, per esempio, in beni strumentali? Considera che solo tre aziende su 10 riescono ad accedere a contributi e agevolazioni. Questo accade perché:

  • le aziende spesso non conoscono tutte le opportunità a loro disposizione;
  • l’iter burocratico è macchinoso;
  • la documentazione richiesta è complessa da creare.

In quale Regione si trova il tuo studio? Sei a conoscenza di tutti i contributi a fondo perduto Regionali e Camerali a sostegno dei tuoi investimenti in comunicazione e marketing, innovazione digitale, assunzioni e formazione, acquisto beni strumentali?

Per superare gli scogli burocratici e avere la certezza di valutare correttamente tutte le opzioni disponibili, puoi affidarti a un consulente specializzato. Chiedi una prima consulenza gratuita senza impegno e accedi all’agevolazione entro il 31 dicembre 2022.

 

 

 

Finanza Agevolata di fine anno: investi sulla tua attività e risparmi - Ultima modifica: 2022-11-22T10:07:03+00:00 da Redazione
Finanza Agevolata di fine anno: investi sulla tua attività e risparmi - Ultima modifica: 2022-11-22T10:07:03+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome