Estetica e funzione in protesi adesiva: restauri coronali parziali in composito

Fig. 16 Chiusure protesiche sopragengivali

Una tecnica che può essere considerata una via di mezzo tra il restauro diretto e la corona totale in ceramica. Esistono precisi parametri che ne suggeriscono le indicazioni: ad esempio lesioni cariose ampie, troppo complicate da riabilitare mediante restauro diretto, ma con una quantità sufficiente di sostanza dentale sana residua da non poter prendere in considerazione esclusivamente la protesizzazione mediante corona in ceramica. Viene preso in esame un caso clinico con la necessità di riabilitare più elementi dentari in antagonismo per mostrarne l’efficacia da un punto di vista sia estetico sia funzionale.

Questo contenuto è riservato ai membri DM Club.

Fai parte del DM Club?

Accedi per visualizzare il contenuto

Hai dimenticato la password?

Non sei ancora iscritto?

clicca ed entra nel club

Sei abbonato a Il Dentista Moderno ma non hai mai effettuato l’accesso all’area DM Club?

Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entrerai a far parte del DM Club ed entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@tecnichenuove.com

Estetica e funzione in protesi adesiva: restauri coronali parziali in composito - Ultima modifica: 2019-10-31T10:46:41+00:00 da monicarecagni
Estetica e funzione in protesi adesiva: restauri coronali parziali in composito - Ultima modifica: 2019-10-31T10:46:41+00:00 da monicarecagni
Estetica e funzione in protesi adesiva: restauri coronali parziali in composito - Ultima modifica: 2019-10-31T10:46:41+00:00 da monicarecagni
Estetica e funzione in protesi adesiva: restauri coronali parziali in composito - Ultima modifica: 2019-10-31T10:46:41+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome