Endodonzia, conservativa e ritrattamenti, tre video arricchiscono il nostro sito

Lesione endo perio

Perforazioni iatrogene di un elemento dentario possono chiaramente avere come conseguenza la formazione di lesioni endo-parodontali, che spesso compromettono la prognosi di tale elemento. In questo video viene ritrattato un primo premolare superiore che presenta un’estesa lesione endo-parodontale e un sondaggio distale di 9 mm. La lesione, in questo caso, è stata causata da perforazioni dell’elemento eseguite probabilmente nel tentativo di reperire i canali durante il precedente trattamento endodontico. La chiusura delle perforazioni con cemento MTA ha permesso il completo recupero dell’elemento, come dimostrano le radiografie endorali di controllo a due anni dalla terapia endodontica.


 

 

Otturazioni di II classe in composito di elementi premolari superiori


 

 

Il dottor Cornaggia mostra in questo video la realizzazione di otturazioni di II classe in composito su due premolari superiori. Gli elementi vengono isolati grazie all’ausilio di una diga in gomma e si procede all’eliminazione del tessuto cariato. Vengono posizionate le matrici sezionali e, dopo opportuna mordenzatura e applicazione di adesivo, si comincia la ricostruzione partendo dal ripristino della parete interprossimale. Piccoli apporti di composito vengono successivamente apposti nella cavità, modellando separatamente le porzioni mancanti delle cuspidi palatale e linguale, in modo da ridurre il fattore di contrazione del materiale composito e aumentare la stabilità dell’otturazione nel tempo. Un’accurata modellazione della superficie occlusale, eseguita prima di polimerizzare il composito, consentirà di ridurre i tempi della fase di rifinitura, consentendo all’operatore di dedicare una maggiore attenzione alla rifinizione delle pareti interprossimali.

Vimeo: please specify correct url

Ritrattamento troppo complicato?

Un’adeguata strumentazione rende più semplice anche il ritrattamento più ostico. In questo video vengono mostrate le sequenze del ritrattamento di un elemento con un perno in fibra nella radice distale, uno strumento fratturato nel terzo apicale di un canale della radice mesiale e un canale completamente calcificato nella radice accessoria linguale. In casi come quello presentato è fondamentale procedere nel ritrattamento sfruttando le potenzialità degli strumenti ultrasonici per rendere nuovamente pervio il lume canalare. L’utilizzo del microscopio permette inoltre di ottenere un’adeguata visibilità dei canali, in modo che l’operatore possa lavorare con maggior precisione sull’elemento.

Vimeo: please specify correct url

Endodonzia, conservativa e ritrattamenti, tre video arricchiscono il nostro sito - Ultima modifica: 2014-03-07T08:00:02+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome