ECM, Evidence Certified Medicine

Si chiude questo mese un triennio ECM intenso, che ha visto Il Dentista Moderno protagonista della formazione di migliaia di colleghi. L’esigenza di attingere agli aggiornamenti ai quali la nostra professione è sottoposta è alla base della logica della formazione continua in medicina. Per questa ragione emergono numerosi i corsi in presenza e a distanza; il fatto che sia così ampia l’offerta formativa non è di poco conto, perché a mio avviso annulla quella sensazione di costrizione che comporta il fare qualcosa per solo obbligo di legge.

Aggiornarsi in base ai propri interessi e alle proprie attitudini di lavoro significa migliorarsi, tenere accesa quella passione, quella voglia di curare nel modo migliore possibile, che penso debba animare tutti coloro che praticano la professione medica.

Nell’era dell’Evidence Based Medicine la clinica è supportata molto da vicino dalla ricerca che le indica la via e la accompagna nell’ottenimento di risultati e follow-up sempre più incoraggianti. Lavorare con in mente linee guida, buone norme di pratica clinica e letteratura scientifica è un obbligo deontologico oltre che quanto prescritto dalla legge e quanto consigliato dall’odontologia forense.

Pensare di approcciare un intervento dal più complesso al più semplice senza essere up to date significa aver messo le basi per un fallimento o quantomeno un insuccesso. Senza aggiornamento potrei fare ancora dell’amalgama lo strumento da restauro ideale, non conoscerei il fenomeno delle perimplantiti, penserei che l’ortodonzia sia solo fissa, non avrei mai usato uno scanner, non conoscerei le alternative al titanio offerte dalla zirconia.

Ritengo che l’insieme delle nozioni che apprendiamo ci cambino e ci permettano di migliorare per noi stessi e per i nostri pazienti, attestando quel che siamo in grado di fare per loro. È proprio per impegno verso i nostri pazienti che l’ECM per me vuol dire sì formazione continua obbligatoria, ma anche medicina consapevole, fondata sulle prove di evidenza più moderne, apprese attraverso corsi e congressi.

Accanto all’EBM e al convenzionale significato di ECM allora ne propongo uno nuovo, che metta questi due concetti d’accordo: Evidence Certified Medicine. Chi si aggiorna si forma continuamente e certifica il suo miglioramento agli occhi della legge, dei colleghi, dei pazienti, ma soprattutto di se stesso.

Dino Re 
ECM, Evidence Certified Medicine - Ultima modifica: 2019-12-02T07:00:48+00:00 da Dino Re
ECM, Evidence Certified Medicine - Ultima modifica: 2019-12-02T07:00:48+00:00 da Dino Re
ECM, Evidence Certified Medicine - Ultima modifica: 2019-12-02T07:00:48+00:00 da Dino Re

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome