Denti “chic” e denti “kitsch” o “la natura del sorriso”

Il disegno digitale del sorriso va molto di moda; sempre più professionisti si stanno addentrando nella progettazione software di bocche «perfette» che rispecchiano regole «auree» e consentono di riprodurre denti esteticamente «infallibili».

La sovrapposizione di maschere virtuali nella creazione di documenti contenenti immagini appartiene alla storia della computer grafica. L’utilizzo di librerie contenenti oggetti sovrapponibili su una figura di riferimento o sfondo rappresenta il cuore dei nuovi prodotti informatici per l’estetica dentale. La creazione di denti standardizzati partoriti da calcoli biometrici più o meno accurati, con forme predefinite e proporzioni costanti consente di soddisfare le aspettative del paziente più esigente, regalando al medico piacevoli momenti di gioco e svago tra spostamenti e click del mouse.

La pre-visualizzazione dei risultati è sempre stato un aspetto fondamentale per la comunicazione tra medico e paziente e tra medico e odontotecnico; pensiamo per esempio alla risoluzione di casi ortodontici o protesici complessi.

Pubblicità

Denti bianchissimi, allineati perfettamente e tutti uguali: spero proprio che le nuove tecnologie non conducano a questo, anche se presumibilmente l’utilizzo di macchine fresatrici, materiali di ugual composizione e schemi predefiniti comporteranno la fabbricazione di restauri sempre più monotoni e ripetitivi.

La caratterizzazione, la personalizzazione dei singoli elementi andrà sicuramente rivalutata, integrata e dovrà trovare un posto privilegiato nella realizzazione di sorrisi che non dovranno essere solo digitali ma personali. Il dentista, come anche l’odontotecnico, saranno quindi chiamati a individualizzare le forme e le dimensioni, cercando di ottenere un’armonia del sorriso che non significa solamente perfezione stilistica.

Ecco che sarà utile dunque lavorare con i vettori al fine di modificare le linee, creare asimmetrie e piccoli difetti, introdurre piccole anomalie di croma o transfluenza per rendere il risultato naturale. Perché proprio in natura la bellezza è rappresentata dalla varietà e dalla diversità; e solo quest’ultima è capace di provocare emozioni.

Spero piacevoli per i nostri pazienti!

 

Denti “chic” e denti “kitsch” o “la natura del sorriso” - Ultima modifica: 2016-04-04T10:12:29+00:00 da Dino Re

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome