Consiglio Superiore di Sanità: tra i nuovi membri anche un rappresentante dell’odontoiatria

DM_il dentista moderno_Eccellenza odontoiatrica in Italia una delle 15 migliori scuole al mondo

Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha nominato i 30 membri non di diritto del Consiglio Superiore di Sanità (CSS) che, dopo il loro insediamento, nomineranno il nuovo presidente.

Decisamente bassa la presenza femminile, ridimensionata da 14 a 3 donne – Paola Di Giulio, professore associato di Scienze Infermieristiche presso l’Università di Torino, Silvia Giordano ordinario di Istologia, sempre docente all’Università di Torino, e Maria G. Masucci, ordinario di Virologia presso il Karolinska Institute di Stoccolma; riconfermata invece la presenza di Giovanni Scambia e Bruno Dallapiccola.

CAO, ANDI e AIO esprimono soddisfazione per le scelte effettuate, soprattutto per quanto riguarda la significativa presenza di Marco Ferrari, ordinario di Malattie odontostomatologiche presso l’Università di Siena.

«Da troppo tempo la nostra disciplina era assente in seno a un organismo così prestigioso della medicina italiana» commenta il presidente nazionale ANDI Carlo Ghirlanda, con l’appoggio del presidente CAO Raffaele Iandolo. «Questa nomina conferma la crescita dell’odontoiatria nella considerazione del mondo medico e scientifico. Al professor Marco Ferrari le congratulazioni per il suo nuovo incarico e un fervido augurio di buon lavoro da parte dei componenti della cabina di regia, auspicando che anche questo momento porti a un ulteriore progresso del progetto di cambiamenti avviato già da tempo da tutte le forze di rappresentanza odontoiatrica italiane.»

«L’Odontoiatria in Consiglio Superiore di Sanità, che il collega Ferrari, valente ricercatore, certo saprà rappresentare al meglio, è un passo importante» dichiara il presidente dell’Associazione Italiana Odontoiatri, Fausto Fiorile. «Denota grande attenzione di questo Governo alla nostra disciplina e, forse, apre – è quanto ci auguriamo – alla possibilità di trattare nel CSS come temi di interesse “di tutti” questioni chiave di attualità professionale già valutate nel gruppo tecnico odontoiatria del Ministero, e spesso legate a normative europee di massima importanza.»

 

Consiglio Superiore di Sanità: tra i nuovi membri anche un rappresentante dell’odontoiatria - Ultima modifica: 2019-02-13T07:25:17+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome