Interventi estetici come regali di Natale. È questa la nuova moda che si è diffusa tra gli italiani, come illustra Giulio Basoccu, responsabile della Divisione di Chirurgia plastica estetica e ricostruttiva presso l’Istituto Neurotraumatologico Italiano (INI).

In particolare, «nel periodo invernale i trattamenti più richiesti sono quelli per il viso. Botulino e filler vanno sempre forti. Il botulino si sta estendendo a nuove indicazioni, una volta era utilizzato esclusivamente per fronte e occhi, mentre oggi si declina in maniera più sofisticata sul viso. Molto richiesti sono anche i filler di ultima generazione, come quelli a base di carbossimetilcellulosa, che hanno effetti immediati, e i trattamenti come il PRP, plasma ricco di piastrine”.

Botulino e filler rimangono dunque al primo posto tra le preferenze degli italiani, soprattutto per ridurre le rughe della fronte e perioculari, e per ridare pienezza a labbra e zigomi. Ma la chirurgia estetica, sottolinea Basoccu, è una disciplina in continua evoluzione e sono numerose le metodologie che si sviluppano costantemente per venire incontro ai desideri dei pazienti e garantire trattamenti sempre meno invasivi e più efficaci.

Pubblicità
Chirurgia estetica: a Natale filler e botulino per vedersi meglio - Ultima modifica: 2018-01-15T07:36:17+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome