CED e ANDI incontrano Tajani per discutere il futuro della libera professione

Si è svolto a Roma l’incontro tra l’On. Antonio Tajani, il presidente dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani (ANDI) Carlo Ghirlanda, e il presidente del Council of European Dentists (CED) Marco Landi, per discutere di tematiche di grande interesse per la professione. Tra queste, l’inserimento nel budget del Parlamento Europeo di un capitolato dedicato alla salute, la promozione e il supporto alle libere professioni, la possibilità di delegare a professioni non mediche attività e competenze che oggi sono esclusivamente di competenza medica e, non ultimo, l’influenza che hanno (o rischiano di avere) i nuovi interessi economici sulla professione.

Il timore principale è che l’odontoiatria si trasformi seguendo logiche di mercato, concedendo influenza sempre maggiore, anche per quanto riguarda l’ambito terapeutico, agli investitori, e andando così a inficiare il ruolo e le competenze degli odontoiatri.

«Il tema comune dell’odontoiatria in Europa – spiega Ghirlanda – è quello di mantenere centrale il rapporto medico paziente. Con il Presidente Tajani abbiamo parlato di professioni intellettuali e del rischio per il cittadino-paziente che deriva da una eccessiva presenza e influenza da parte del capitale nelle professioni, e in particolare in odontoiatria.»

Pubblicità

Landi si è dichiarato soddisfatto dell’incontro, specificando come questo sia stato «molto proficuo e cordiale». È sua intenzione, inoltre, invitare il Presidente Tajani «ai prossimi eventi organizzati dai dentisti europei insieme a medici e farmacisti sulla difesa degli investimenti per la salute europea e sulle libere professioni».

CED e ANDI incontrano Tajani per discutere il futuro della libera professione - Ultima modifica: 2018-07-23T07:00:29+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome